Mangiare sano è un gioco da bambini, ecco la tappa romana 'La lotteria del campo'

Mangiare sano è un gioco da bambini, ecco la tappa romana ‘La lotteria del campo’

ROMA – Un gioco a punti che ha come protagonisti frutta e verdura di stagione, una tombola della sana alimentazione pensata per educare e intrattenere i piu’ piccoli. È questo l’obiettivo de ‘La lotteria del campo’, il progetto ideato da Vivenda, azienda del Gruppo La Cascina, che questo pomeriggio ha divertito i piccoli studenti dell’istituto Ada Negri di Roma. “L’educazione alimentare ci aiuta a comunicare ai bambini i concetti di una sana alimentazione e sani stili di vita- ha commentato Ivan Perrone, Quality manager del Gruppo La Cascina- per questo proponiamo dei progetti di educazione che ci aiutano ad arginare i fenomeni dell’aumento degli scarti nelle mense e della fornitura del pasto domestico: i bambini devono mangiare nelle refettori perche’ mangiare insieme e’ anche un fenomeno socieducativo”.

Dopo una prima parte teorica in cui i nutrizionisti della Vivenda hanno spiegato ai piu’ piccoli l’importanza del consumo di frutta e verdura, si passa al gioco vero e proprio, terminato con una macedonia di frutta di stagione offerta a tutti i bambini. “Il progetto ha l’obiettivo di ridare il giusto valore al cibo ed insegnare ai bambini sin da piccoli come fare scelte alimentari consapevoli- ha spiegato Caterina Bilotta, di Slow Food, all’agenzia Dire- Con questo progetto cerchiamo di proporre un’educazione buona, pulita e giusta, cioe’ prodotta senza sfruttamento”.

 

L’iniziativa e’ sostenuta anche da Slow Food, Action Aid, e ‘Cittadinanza attiva’, che insieme hanno redatto il manifesto nazionale ‘La mensa che vorrei’: “A mensa i bambini hanno gia’ l’opportunita’ di conoscere cibi semplici- ha detto la preside Sapia, dirigente dell’istituto- ma queste iniziative contribuiscono a rendere familiari questi temi. Sempre di piu’ assistiamo al problema dei bambini in sovrappeso o con un’alimentazione inadeguata quindi e’ molto importante insegnare ai bambini un’alimentazione corretta, basata sulla stagionalita’ dei prodotti e sul gusto genuino”.

Presenti all’evento anche Elio Rosati, segretario regionale di ‘Cittadinanza attiva Lazio’, e Elena De Santis, assessore VII Municipio di Roma, che ha illustrato l’impegno del comune a favore della sana alimentazione: “Il nostro impegno e’ quello di procedere ai controlli della ristorazione- ha dichiarato l’assessore- Le nostre dietiste seguono il lavoro delle commissioni mensa e si impegnano a sensibilizzare il corpo docente e le famiglie. Ogni anno approfondiamo temi riguardanti la nutrizione, ha proseguito Elena De Santis, ora stiamo cercando di elaborare un ciclo di incontri dedicato alle commissioni mensa, per far si’ che i genitori siano sempre piu’ informati rispetto alle linee guida della ristorazione scolastica”.