Ho avuto un rapporto non protetto con la mia ragazza...

Ho avuto un rapporto non protetto con la mia ragazza…

Salve, ho avuto un rapporto non protetto con la mia ragazza (prima di allora non avevo eiaculato per un arco di circa 16 ore, se non di
più, e avevo urinato diverse volte). Non c’è stata alcuna eiaculazione interna ed il rapporto è terminato almeno 2 o 3 minuti prima dell’effettiva eiaculazione. Dopo 3 settimane dal rapporto a rischio la mia ragazza inizia ad accusare sintomi premestruali, che si concludono poi con l’arrivo delle mestruazioni dopo qualche giorno (lei era in amenorrea da circa 6 mesi, soffrendo della PCOS). Oggi sono esattamente 10 settimane dal rapporto a rischio e, nonostante la mia ragazza abbia avuto le mestruazioni (solo nel primo mese, si intende, soffrendo lei di cicli spesso lunghi ed irregolari), ogni tanto continua ad accusare sintomi quali nausea, vomito e giramenti di testa, in maniera piuttosto sporadica, ma non ha mai avuto alcuna perdita vaginale, se non appunto per la settimana di mestruazioni.
Secondo voi è il caso di effettuare un test, oppure quelli descritti sono sintomi riconducibili ad un “tentativo” di mestruazione/altro? Grazie in anticipo.

Giovanni



Caro Giovanni,
la presenza del ciclo mestruale dopo il rapporto a rischio dovrebbe escludere il rischio di una gravidanza.
La sintomatologia che descrivi è in linea con la Sindrome dell’Ovaio Policistico, ma ovviamente non conoscendo la tua fidanzata e la sua storia clinica è difficile darti risposte certe, quindi, proprio per questo ti consigliamo di rivolgervi al medico o al ginecologo che la segue che potrà sicuramente aiutarvi. Un’altra cosa importante che vorremmo sottolineare è che per poter vivere una sessualità serena e priva di ansie è fondamentale usare il preservativo dall’inizio alla fine del rapporto, il coito interrotto non è una contraccezione sicura e affidabile, ci sono troppe componenti, in primis l’autocontrollo, che in un momento così intimo e coinvolgente può venire meno.
Speriamo di esserti stati d’aiuto e torna pure a scriverci per qualsiasi altro dubbio o timore.
Un caro saluto!