Marco Carta vuole diventare padre. In futuro anche il matrimonio

Marco Carta vuole diventare padre. In futuro anche il matrimonio

L’intervista

ROMA – È un ragazzo finalmente libero di vivere la sua vita alla luce del sole Marco Carta. Dopo il coming out fatto a Domenica Live, nel salotto di Barbara D’Urso, il cantante non si nasconde più. Il vincitore di Amici ha un compagno da tre anni. Una relazione stabile che ha influenzato il nuovo progetto musicale di prossima uscita dell’artista. Un disco privo di timori e limiti.

Senza timore, Carta ha rivelato al Corriere della Sera di volere dei figli. Una certezza che, nel periodo più buio della sua vita, non era scontata come può sembrare oggi:

“Da adolescente, ho avuto due fidanzate, però latente c’era sempre un pensiero che mi faceva paura e, se cercavo di scacciarlo, era un mostro che si faceva ancora più grande. Il pensiero era: se sarò omosessuale, non avrò figli. Mi ripetevo ‘non avrò figli. Non avrò figli‘. E io, più di tutto, voglio una famiglia”

Una famiglia, quella che Marco non ha mai avuto. La madre è morta quando era piccolo. Il padre, mai conosciuto e lontano con un’altra famiglia, è deceduto qualche anno dopo.

Non voglio un ‘Cartino’ col mio Dna, credo che l’utero in affitto sia inumano, sia un traffico. Io voglio un figlio che agganci la mia storia. Ho avuto una famiglia stupenda e i miei zii non erano i miei genitori. Il mondo è pieno di bambini che chiedono solo di essere adottati. Io voglio lottare affinché l’adozione sia concessa alle persone come me”

Per il futuro, Marco non esclude neanche il matrimonio con il compagno: “Non ce lo siamo chiesti, ma sicuramente succederà”.