Macchianera Internet Awards 2018, tutti i vincitori degli Oscar della rete

Macchianera Internet Awards 2018, assegnati gli Oscar della rete

Sono 34 i vincitori della 13esima edizione dei Macchianera Internet Awards, la kermesse che premia i migliori siti, influencer e pagine social italiani.

Ad assegnare gli “Oscar della rete” è stato il popolo degli internauti che ha aderito in massa tramite una consultazione web che ha raccolto quasi 3 milioni di voti

Da Chiara Ferragni a Roberto Burioni, da Salvatore Aranzulla a Selvaggia Lucarelli fino a Sofia Viscardi: sono alcuni delle stelle del web premiate dal web.

Ecco tutti i vincitori

Miglior sito
Salvatore Aranzulla, considerato il mago dell’informatica in rete, vince con 27.017 voti, seguito da Lercio e dal quotidiano LaRepubblica.

Miglior personaggio
Roberto Burioni, medico ed accademico al centro del dibattito medico sulla questione dei vaccini, vince con 36.139 voti. Medaglia d’argento a Chiara Ferragni, bronzo per la scienza di Alberto Angela.

Personaggio rivelazione
Vince Gianluca Fru, membro dei The Jackal, con 36.170 voti, seguito da Luis Sal e Ludovica Pagani.

Miglior articolo o post
Vince Selvaggia Lucarelli con l’articolo ‘La muta’, con 21.570 voti, seguita da Enrico Mentana e Elio e la storia tesa di suo figlio.

‘Community’
Premio a Fotografie segnanti, con 24.986 voti, seguito da Scottecs dello youtuber Simone Albrigi e theShow.

Pagina Facebook
Vince la pagina Commenti memorabili, con 21.570 voti, seguito da Il Signor Distruggere e Selvaggia Lucarelli.

Miglior Twitter
Se lo aggiudica Sofia Viscardi, 19 anni, considerata la voce della generazione Z, seguita da Frank Matano e Roberto Saviano.

Miglior creator e videomaker
Premiati The Jackal, con 34.236 voti, seguiti da Scottecs e theShow.

Instagrammer
Vince Chiara Ferragni, con 49.712 voti, seguita dal neo marito Fedez e Camihawke.

Miglior canale tv
Netflix ha vinto con 76.634 voti, seguita da Tv8 e Rai Play.

Miglior trasmissione tv
4 Ristoranti su SkyUno è considerato il miglior programma, con 27.423 voti, che ha di poco primeggiato su E poi c’è Cattelan e Ulisse il piacere della scoperta.

Miglior sito televisivo
Vince ItalianSubs, con 24.200 voti, secondo Tvblog, e terzo Davide Maggio.

Miglior radio 
Radio Deejay vince con 24.916 voti,  seguita da Rtl 102.5 e Rds.

Migliore trasmissione radiofonica
Premiato Fiorello con Il Rosario della sera, seguito da Deejay Chiama Italia e lo Zoo di 105.

Miglior radio o podcast online
Vince Da Costa a Costa, con 6.866 voti, seguito da Scientificast e Radio Luiss.

Miglior sito di news 
La Repubblica vince con 26.198 voti, seguito da Il Post e Valigia Blu.

Miglior Sito di Satira
Il premio va a Lercio con 39.603 voti, davanti a il Signor Distruggere e Spinoza.

Miglior sito cinematografico
Mymovies è il miglior sito cinematografico, con 22.865 voti, seguito da i 400 calci e Violetta Rocks.

Miglior sito musicale
Il premio va a Rolling Stone, con 29.178, seguito da AllMusic Italia e Rockol.

Miglior battuta
Premiato Vittorio Lattanzi per Lercio con “Rimini, la Isoardi va troppo al largo col pedalò e Salvini le nega i soccorsi”, con 16.878 voti, seguito da Roberto Torricelli per Commenti Memorabili e da Stefano Pisani per Lercio.

Miglior Sito Letterario
Vince Tegamini con 15.218 voti, seguito da  Libreriamo e L’Angolo dei libri.

Miglior Sito Fashion & Beauty  
Vince ancora una volta Clio MakeUp, con 33.039 voti, che ha battuto l’Estetica cinica e The Blonde Salad.

Miglior Sito Food
Vince Giallo Zafferano, con 50.252 voti, che ha avuto la meglio su Fatto in casa da Benedetta e Conosco un posto.

Miglior foodblogger
Ad aggiudicarsi il premio è stata Benedetta Rossi con 17.443 voti, seguito da Chiara Maci e Dario Bressanini.

Miglior Sito per Genitori e Bambini
Il titolo va a The Pozzoli’s Family, con 40.476 voti, la sgangherata famiglia più famosa del web, composta da Alice Mangione, Gianmarco Pozzoli, e i piccoli Giosuè e Olivia.

Miglior Sito Divulgativo
Il titolo va a Roberto Burioni con 43.450 voti, precedendo Butac e Salvatore Aranzulla.

Miglior sito politico d’opinione
Vince Breaking Italy con 20.294 voti, battendo L’intellettuale dissidente e Qualcosa di sinistra.

Miglior Sito LGBT
Il premio va a LGBT Italia con 10.420 voti, al secondo posto si è posizionato Bossy e al terzo Arcigay.

Miglior sito di viaggi
Vince Turisti per caso con 18.442 voti, che batte Pirati in viaggio e Poracci in viaggi.

Miglior travel blogger
Premio a Nicolò Balini che vince con 26.475 voti, seconda Serena MatchaLatte e terzo Il Signor Franz.

Miglior Brand online
Incoronato Amazon con 37.129 voti, seguito da Netflix e Zara.

Miglior web agency italiana
Vince We are social con 9.843 voti, battendo Doing e ZooCom.

Miglior Disegnatore
Eletto Zerocalcare con 26.480 voti, seguito da Francesca Presentini e Simone Albrigi.

Miglior Hashtag
Vince #TheFerragnez, con 20.596 voti, seguito da #MaratonaMentana e #MeToo.

Sono stati consegnati anche dei premi speciali: Vittorio Zambardino e Roberto Grassilli hanno ricevuto il Premio alla Carriera, mentre A Pechino Col Pandino va il Premio Speciale Europ Assistance, e a Letizia Palmisano  è stato dato il Premio Speciale Enel – Economia Circolare 2018.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it