La polizia ferma Salmo: stava facendo irruzione in una fabbrica dismessa

La vicenda si è conclusa senza nessuna denuncia

Condividi l’articolo:

ROMA – Ha rischiato molto più di un richiamo Salmo, che è stato fermato dalla polizia a Nove, in provincia di Vicenza. Il rapper, accompagnato da un gruppo di suoi collaboratori, si stava introducendo in una fabbrica dismessa. Le forze dell’ordine lo hanno “beccato” mentre scavalcava la recinzione dell’edificio abbandonato.

Gli agenti – che si trovavano in un bar vicino – si sono avvicinati per chiedere le generalità del gruppetto. Salmo si è così assunto tutte le responsabilità, dopo essersi identificato con il suo vero nome: Maurizio Pisciottu. L’interprete di 90min ha spiegato di aver provato l’intrusione nella struttura per sceglierla come eventuale set del suo prossimo videoclip.

La vicenda si è conclusa senza nessuna denuncia e, anzi, la polizia ha anche permesso all’artista di scattare alcune foto all’interno della fabbrica.

Salmo – re delle polemiche – sarà sul palco di X Factor nel corso della puntata di giovedì 6 dicembre. 

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it