Giornali o internet? L’indagine degli studenti del Croce-Aleramo di Roma

ROMA – Il vecchio giornale quotidiano sembra essere ormai passato di moda. Lo dimostra anche il video servizio dei ragazzi dell’istituto Croce-Aleramo di Roma che, ospiti nella sede centrale dell’agenzia di sampa Dire, sono andati a chiedere come ci si informa oggi.

Internet e social battono il cartaceo, anche se c’è qualcuno che continua ad acquistare il giornale. Ma per i più giovani è il web la principale fonte di notizie: “vediamo il telegiornale- dicono due adolescenti- ma anche tramite i social media e internet si possono acquisire molte informazioni”.

Sui social, però, il rischio di imbattersi in notizie false è maggiore, ma i giovani sembrano esserne consapevoli: “affidarsi non è una buona cosa perché di bufale ce ne sono tante, ma dopo aver dato un’occhiata all’argomento, se mi interessa faccio le mie ricerche”, dice una ragazza, mentre c’è chi, attraverso i social, arriva direttamente ai siti dei giornali più accreditati, perché ormai “oggi tutti usano internet, anche i politici”, e perché “non è un problema di cartaceo o online ma di fonti., che devono essere la prima priorità della valutazione della realtà del fatto”. I lettori di oggi, quindi, sono più tecnologici ma anche più conspevoli.

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it