Per rimanere incinta è indispensabile un rapporto con eiaculazione interna...

Per rimanere incinta è indispensabile un rapporto con eiaculazione interna…

Salve! Leggendo vari forum su Internet ho le idee confuse riguardo a come si rimane incinta: ovviamente sono consapevole del fatto che sia indispensabile un rapporto completo con eiaculazione interna, ma ci sono altri modi?
Inoltre sono certa che il coito interrotto nn sia sicuro; altra mia certezza è che lo sperma non riesca ad attraversare i tessuti.
Il mio dubbio consiste, dopo aver letto varie fonti non sempre attendibili, in ciò: le dita con residui di sperma sono potenzialmente pericolose? Contatti esterni tra genitali (senza eiaculazione) possono causare gravidanza? Per quanto riguarda il sesso anale (che non pratico ma giusto a titolo informativo) sussiste realmente il rischio di gravidanza, anche nel caso che non avvenga eiaculazione e il pene si trovi solo appoggiato vicino all’ano?
Scusatemi per le domande ma ho letto davvero molte informazioni e molte di queste mi sembravano assurde ma cmq mi sono sorti dubbi!!
Attendo una risposta, grazie ancora!!
Cordiali saluti.

Anonima


Cara Anonima,
come già fatto nelle due precedenti domande, cercheremo di essere più chiari e rassicuranti per quanto possibile.
Rispetto alle dita sporche di sperma ciò che possiamo dirti è che non esistono possibilità di fecondazione in quanto gli spermatozoi per sopravvivere, hanno bisogno di un ambiente adatto (come la vagina e i liquidi da essa secreti), infatti all’aria e nell’acqua vivono per un tempo brevissimo; anche il solo contatto dei genitali non comporta nessun rischio, basta fare attenzione a non eiaculare direttamente sull’ingresso della vagina. Stesso discorso vale per un eventuale rapporto anale, il solo contatto non è un problema, con penetrazione invece, l’instaurarsi di una gravidanza è difficile, ma non impossibile perché dall’ano potrebbe colare verso la vagina dello sperma.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it