Sanremo. Il rock indie di The Zen Circus in gara sul palco dell'Ariston

Sanremo. Il rock indie di The Zen Circus in gara sul palco dell’Ariston

Appino e il suo "Circo Zen", da anni una certezza della scena indipendente italiana, sono tra i big della 69esima edizione del festival
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Roma – Sono vent’anni che The Zen Circus fa il giro dei migliori club d’Italia partecipando ai festival più importanti e alle manifestazioni indipendenti. Dopo dieci dischi, un Ep all’attivo, tanti riconoscimenti e oltre mille live alle spalle, la band, a sorpresa, arriva a Sanremo. Dal 5 al 9 febbraio, su Rai 1, li vedremo in gara sul palco dell’Ariston con la canzone “L’amore è una dittatura”. Un vero e proprio regalo per i tantissimi fan del “Circo Zen”, gruppo toscano che si porta dietro – album dopo album – un pubblico di “fedelissimi” di tutte le età. Andrea Appino e la sua band metteranno davanti alla tv un pubblico diverso e lontano dal circuito della classica “Canzone italiana”.

The Zen Circus ha riportato lo spirito padre del folk e del punk al moderno cantautorato con “Andate Tutti Affanculo” (2009). Il disco – per Rolling Stone fra i migliori 100 album Italiani di tutti i tempi – ha contribuito a definire la nuova generazione della musica italiana degli anni zero.

Il loro talento è stato riconosciuto anche da importanti artisti internazionali, che hanno scelto di collaborare con loro, come Violent Femmes, Pixies e Talking Heads.

The Zen Circus si è costruito una credibilità condivisibile da pochissimi altri artisti nostrani grazie all’attività live più incessante, urgente e di qualità che si possa immaginare. Ha confermato e moltiplicato il proprio pubblico con “Nati Per Subire” (2011) fino a raggiungere la top ten della classifica Fimi/Gfk ed il primo posto di quella generale di iTunes con “Canzoni Contro La Natura” (2014).

Nel 2016 ​l’album “La Terza Guerra Mondiale” ​è entra​to​ direttamente al 6°posto della Classifica FIMI/Gfk dei dischi più venduti in Italia, aumentando la loro già ampissima fanbase e incantando la critica, che li aveva sempre premiati. Il disco è stato presentato in un lunghissimo tour durato quasi un anno.

Oggi più che mai il gruppo si conferma come una certezza del rock indipendente Italiano, portabandiera indiscutibile della musica libera da vincoli: zero pose, zero hype, ma solo tanto, tanto sudore.

Il 2 marzo 2018 è uscito il nuovo disco “Il fuoco in una stanza” (Woodworm Label/La Tempesta Dischi) che, nella settimana di uscita, è entrato direttamente al 7° posto nella classifica dei dischi e al 1° posto dei vinili più venduti in Italia secondo FIMI/Gfk, rimanendo per ben 10 settimane in classifica.

Il disco è arrivato in televisione, in programmi come “Ossigeno” di Manuel Agnelli e nella trasmissione “Brunori Sa”, condotta da Brunori Sas, in onda su RaiTre. La band è stata, inoltre, protagonista di una puntata monografica di Sky Arte Sessions, in onda su Sky Arte HD.​ ​Inoltre, Rai Radio 2 ha trasmesso un intero concerto di The Zen Circus, per Radio2live, in diretta dalla sala B di via Asiago​.​

Il 2018 ha visto anche la partecipazione della band sul palco del Concerto del Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma e la consegna del premio “PIMI Speciale 2018” assegnato dal MEI per “la loro carriera ventennale all’insegna della coerenza e della continua ricerca di qualità musicale e testuale all’interno del circuito indipendente”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it