I luoghi d’Europa spiegati ai ragazzi

Alla Dire il primo dei sei incontri in vista delle europee
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’Europa non è fuori di noi ma dentro di noi. Se volete trovare l’Europa, basterà fare una passeggiata a Roma, l’Europa è ovunque”. Carlo Ossola, filologo, docente al College de France e critico letterario, descrive così agli studenti i luoghi dell’Europa, nel primo dei sei incontri organizzati dall’agenzia di stampa Dire per raccontare alle giovani generazioni l’identità europea. ‘Europa ritrovata. Geografie e miti del vecchio continente’, è infatti uno dei saggi del professore, un percorso che narra un’Europa che va oltre la burocrazia, attraverso i luoghi che la caratterizzano, nelle periferie, nei suoi odori e nei suoi linguaggi.

Questa sera, nella sede dell’agenzia Dire, il dialogo con lo studioso è stato accompagnato dalle riflessioni del giornalista e scrittore Paolo di Paolo, che ha parlato del patrimonio comune che unisce un territorio privo di barriere. “L’Europa non ha confini, l’Europa non e’ un’istituzione da fare, ma una realtà già fatta dalla geografia e dalla sua storia, l’Europa va solamente vissuta”, continua Ossola, che spiega agli studenti il mito da cui ha avuto origine il nome ‘Europa’ e la sua storia, attraversata da guerre e conflitti oggi sconosciuti grazie ad un lungo processo di dialogo. Un passato troppo vicino per poter essere dimenticato, malgrado il diffondersi di sentimenti antieuropeisti.

“Stiamo reintroducendo barriere e confini”- sottolinea Nicola Perrone, direttore dell’Agenzia di stampa Dire, che ha invitato i ragazzi a riprendere un ruolo attivo nella costruzione dell’identità europea. È ai ragazzi, infatti, che sono rivolti gli incontri ‘Le parole che raccontano l’Europa’, per accompagnare le giovani generazioni al voto delle elezioni europee del 2019. I confini, il viaggio, i miti, l’altro/a e la crisi. Queste le altre parole chiave che verranno approfondite con il commento di intellettuali ed esperti, sempre con uno sguardo rivolto ai dubbi e alle aspirazioni dei giovani italiani d’Europa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it