Sport e legalità, studenti al campus delle Fiamme gialle

Per l'istituto Volta di Lodi l'avventura parte oggi da Castelporziano

ROMA – Una settimana nelle strutture sportive delle Fiamme gialle in compagnia degli atleti professionisti della Guardia di Finanza di Castelporziano. È l’esperienza che, a partire da oggi, vivranno gli studenti dell’istituto superiore ‘Alessandro Volta’ di Lodi, primi a prendere parte al progetto regionale ‘Sport e legalità – La Scuola in Cattedra’, nato da un accordo tra la Regione Lombardia, l’ufficio scolastico della Lombardia e le Fiamme Gialle.

Sei giorni all’insegna di allenamenti (atletica, canoa, canottaggio, judo, karate, nuoto, scherma e tiro), ma anche seminari sulla legalità, incontri con i campioni delle varie discipline e seminari sui corretti stili di vita e sul fair play. Tra le attività, è prevista inoltre una visita guidata ai luoghi d’interesse storico e artistico della Capitale, la partecipazione all’udienza papale in Vaticano, una visita all’aeroporto di Fiumicino con dimostrazione dei cinofili con i cani antidroga, la visita al Foro Italico e agli impianti sportivi del Coni e tanto altro, senza trascurare alcune attività ludiche.

Accompagnati dai loro docenti, questa mattina i ragazzi sono stati accolti dal Comandante del Centro Sportivo, il generale di brigata Vincenzo Parrinello, che ha illustrato ai giovani sportivi il fitto programma della permanenza a Castelporziano. I prossimi Campus si svolgeranno a Predazzo, dal 8 al 13 aprile, e a Sabaudia, dal 6 al 11 maggio.

2019-04-01T17:12:21+02:00