GF 16, nella casa arriva il bed and breakfast di Barbara D'Urso

GF 16, nella casa arriva il bed and breakfast di Barbara D’Urso

Dall'8 aprile in prima serata su Canale 5
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  Mancano pochissimi giorni all’inizio della 16esima edizione del Grande Fratello. L’appuntamento con Barbara D’Urso e i concorrenti della casa più spiata d’Italia è per lunedì 8 aprile in prima serata su Canale 5. Cosa si inventerà quest’anno “Carmelita” per cancellare dalla memoria degli italiani l’edizione scorsa, una delle più trash della storia del programma? In questa nuova edizione la D’Urso stupisce il pubblico con l’introduzione di un bed and breakfast, che ospiterà dei personaggi speciali non in gara che creeranno delle dinamiche –  magari divertenti e trash – con i concorrenti del #GF16.

Grande Fratello 16, i primi concorrenti 

 Tv Sorrisi e Canzoni ha annunciato i primi quattro: Cristian Imparato (ex concorrente di ‘Io canto’ e ospite del salotto della D’Urso per la polemica che lo ha visto protagonista a causa – a detta dell’opinione pubblica – dei suoi ritocchini estetici. Ma lui ha sempre negato), Ivana Icardi (sorella di Mauro, attaccante dell’Inter, nonché ospite di Domenica Live in cui ha fatto numerosi appelli al fratello e alla moglie Wanda Nara. Stando a quanto dice Ivana, Mauro avrebbe smesso di parlarle a causa della Nara), Kikò Nalli (hair-stylist ed ex marito di Tina Cipollari) e Mila Suarez (modella marocchina ed ex fidanzata di Alex Belli. La ragazza è stata spesso ospite di Carmelita per lanciare accuse contro l’attore a seguito della fine della loro relazione).

Se il cast è ancora da delineare, certo è che nel programma ci saranno Cristiano Malgioglio e Iva Zanicchi in veste di opinionisti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it