Dalla musica all'esport: dalla Machete crew nasce Machete Gaming

Dalla musica all’esport: dalla Machete crew nasce Machete Gaming

La Machete crew, fondata da Salmo, Slait ed Hell Raton estende il suo raggio d'azione anche nel settore dell’esport
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La Machete crew, collettivo musicale italiano formato da Salmo, Nitro, Dani Faiv, Slait, Hell Raton, Jack the Smoker, insieme a 333 Mob, composta da Low Kidd, Lazza e ancora Slait, approda nell’universo del gaming, noto come esport.

Dalla loro comune passione per i videogiochi, con cui giocano da sempre e che spesso vengono citati nei loro brani, nasce ‘Machete Gaming’, in collaborazione con Red Bull, un affiatato team di videogame lover con la propensione verso gli esport, pronto a condividere in diretta streaming sul canale Twitch ufficiale MacheteTv appassionanti momenti di gioco per coinvolgere tutti i loro fan.

Machete Gaming, gli studi

Machete Gaming decide quindi di trovare una dimora fissa e lo fa attraverso la ristrutturazione e la brandizzazione di una parte dei suoi studi, trasformandoli in una vera e propria gaming house. I suoi protagonisti di spicco, invece, sono diventati degli avatar in computer grafica curati nei minimi particolari, delle trasposizioni videoludiche al pari del miglior protagonista di un videogame di successo. Sarà invece Acer con Predator, il brand dedicato al mondo del gaming, in qualità di partner PC, a supportare la crew. 

Machete Gaming, i canali

Twitch rappresenta il new media più efficace per sperimentare nuovi format e nuove strategie di comunicazione per offrire visibilità alle proprie passioni o alla proprie performance artistiche. Per dare man forte al nuovo e ambizioso progetto, Machete Gaming ha già previsto il coinvolgimento di due pro-player esport con una certa esperienza, Pityth e KyGoZz, entrambi specializzati nella disciplina del momento: Fortnite. 

Machete Gaming, lancio

Il lancio ufficiale di Machete Gaming è stato festeggiato con un party esclusivo firmato Red Bull, in cui tutti gli elementi più rappresentativi dell’ambizioso progetto erano in evidenza: da una competizione gaming sul nuovo videogame Apex Legends fino ad una live performance con gli artisti Machete, 333 Mob e altri che per la prima volta hanno impugnato sia il microfono, che il joystick, il tutto rigorosamente in diretta streaming sul nuovo canale Twitch ufficiale MacheteTv. Durante la serata è stato possibile provare il sogno di qualsiasi gamer, il rivoluzionario Predator Thronos, la postazione gaming che offre l’incredibile sensazione di essere “racchiusi in una capsula d’acciaio, avvolti dall’audio e immersi nell’azione del gioco”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it