Studentessa del liceo Dante di Roma volerà alla Nasa

Prenderà parte alla 'United Space School'

ROMA – Dalle aule di liceo allo Space Center di Houston. Per Virginia, 17 anni, quest’anno le vacanze estive saranno in Texas, dove per due settimane parteciperà alla simulazione di una missione su Marte. Studentessa del liceo classico Dante di Roma, Virginia è infatti una delle due italiane selezionate per la ‘United Space School’, la scuola estiva promossa dalla Nasa per i giovani appassionati di fisica e ingegneria.

“Ho sempre avuto interesse per l’astronomia, e spero di utilizzare questa esperienza anche per chiarirmi le idee sulla scelta da fare all’università- racconta Virginia all’agenzia di stampa Dire- di sicuro, sarà una sfida emozionante, ma anche difficile”. Infatti, dopo la dura selezione in ingresso (i candidati dovevano redigere un testo che spiegasse come realizzare una missione su Marte in tutti i dettagli), Virginia, ha poi sostenuto un colloquio Skype per testare le capacità di problem solving. E anche dopo essere stata scelta, per lei i test non sono finiti.

“Ogni domenica dobbiamo svolgere dei compiti di preparazione alla missione- continua la studentessa- questi test servono per capire le attitudini di ognuno e per dividerci in gruppi una volta arrivati a Houston”. I 40 ragazzi, provenienti da tutto il mondo, saranno infatti divisi in team, ognuno dei quali studierà un aspetto diverso della missione, da quello economico a quello tecnico. Con l’aiuto di tutor esperti, alla fine i giovani astrofisici avranno progettato una missione su Marte dalla a alla z.

“Sono molto felice di essere entrata, ma non nego di essere anche un po’ preoccupata- prosegue Virginia- mi preoccupa il livello degli altri ragazzi. Io non mi considero una mente geniale, quindi so che sarà stimolante, spero di esserne all’altezza”. Per prepararsi alla partenza c’è tempo fino al 21 luglio, poi la navicella di Virginia sarà pronta a decollare.

2019-05-02T15:07:22+02:00