ARF! Torna a Roma il Festival dedicato al fumetto d'autore

ARF! Torna a Roma il Festival dedicato al fumetto d’autore

Il 24, 25 e 26 maggio, al Mattatoio, mostre esclusive, incontri, Lectio Magistralis, masterclass e la nuovissima area MANGARF!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Inizia il conto alla rovescia per l’ARF! Festival che da ormai cinque anni ha il merito di portare il “fumetto d’autore” nella capitale. L’appuntamento, il 24, 25 e 26 maggio al Mattatoio, è un contenitore di storie, segni e disegni. Sono 10mila i metri quadri allestiti quest’anno e dedicati a mostre, incontri, Lectio Magistralis e editoria. Un tempio per i cultori del genere, un’opportunità per gli aspiranti professionisti (vedi la voce Job ARF!) e un punto di riferimento per gli amanti dell’illustrazione. Alla regia di questo grande evento ci sono da sempre Daniele “Gud” Bonomo, Paolo “Ottokin” Campana, Stefano “S3Keno” Piccoli, Mauro Uzzeo e Fabrizio Verrocchi che, per questa edizione, hanno rafforzato l’alleanza con il COMICON di Napoli (co-organizzatore e co-produttore della manifestazione). La grande esposizione del 2019 – in programma fino al 14 luglio e con biglietto a parte – è dedicata al mito di Tex e ai suoi settant’anni di imprese memorabili, storie epiche e sfide indimenticabili!

Nella tre giorni di Festival spazio invece alle mostre esclusive di Giuseppe Palumbo (autore del manifesto di ARF! 2019, conosciuto dal grande pubblico per Diabolik e Ramarro), dello scozzese Frank Quitely (uno dei disegnatori più amati del mondo grazie alle sue interpretazioni di personaggi iconici come Superman, Batman e gli X-Men), di Attilio Micheluzzi (tra i più incisivi e originali Maestri del fumetto degli anni ‘70 e ‘80) e di Kalina Muhova e Vinci Cardona, vincitori del Premio Bartoli 2018, il concorso dedicato alle giovani promesse del fumetto italiano, istituito sin dalla prima edizione di ARF!, in memoria dello sceneggiatore Lorenzo Bartoli prematuramente scomparso nel 2014.

Tra le novità per la prima volta entra a far parte della rassegna la MANGARF!, un’area interamente dedicata ai fumetti giapponesi che vedrà la presenza delle case editrici specializzate, un bookshop, una mostra sui trent’anni del manga in Italia e il MANGA CAFE’, uno spazio attrezzato per la lettura dei grandi classici e delle ultime novità.
Tanti gli ospiti internazionali, come Stephane Fert, Bertrand e Hubert Gatignol, Timothé Le Boucher, Stefan Boonen e Melvin e quelli italiani, tra i quali Sara Pichelli, Licia Troisi, Francesco Artibani, Zerocalcare, Giacomo Bevilacqua, Leo Ortolani, LRZN, Gipi e Michela Murgia.
Gabriele Dell’Otto (talento pittorico tutto italiano della Marvel), Yoshiyasu Tamura (maestro giapponese del Manga), Casty (uno dei più importanti autori contemporanei della Disney), Stefano Disegni (uno dei più popolari autori-disegnatori satirici italiani), Katja Centomo (la disegnatrice di W.I.T.C.H e Monster Allergy), Davide Toffolo (fumettista, e voce e chitarra del gruppo Tre allegri ragazzi morti) sono invece i protagonisti delle Masterclass, vere e proprie classi “a numero chiuso” per tutti coloro che vogliono imparare a scrivere, disegnare e colorare con le superstar del fumetto italiano e internazionale.
Tavola di Attilio Micheluzzi

Sono tre i Maestri del fumetto d’autore che si racconteranno mentre disegneranno dal vivo nella Sala Talk.  José Muñoz (la leggenda del fumetto argentino, il creatore di Alack Sinner e altri indimenticabili personaggi), Angelo Stano (il disegnatore di Dylan Dog, l’autore dell’indimenticabile numero 1 ma anche degli albi più amati della serie dell’indagatore dell’Incubo), Riccardo Mannelli (fumettista, illustratore, pittore, disegnatore satirico, insegnante, un Maestro dell’arte visiva al servizio di un talento che ha pochi eguali nel mondo della nona arte), accompagnati rispettivamente da Laura Scarpa, Paulonia Zumo e Adriano Ercolani.

Tommy Gun Moretti - mostra SELF ARF!
Ormai una certezza della manifestazione è la Self ARF! Vero e proprio Festival nel Festival (ad ingresso gratuito) curato da Francesca Protopapa & Rita Petruccioli. Cacciatrici di tesori underground le due curatrici selezionano autrici e autori, collettivi e microeditori che scelgono di produrre autonomamente i loro lavori al di fuori delle logiche del mercato editoriale tradizionale con linguaggi e segni grafici estremamente diversi. L’area ospiterà l’esclusiva mostra di Gloria Pizzilli e Tommy Gun Moretti.
“Piazza aperta” ad ingresso gratuito anche l’ARFist Alley, luogo di incontro fra gli artisti e il pubblico dove incontrare i professionisti del panorama italiano e internazionale, per ammirare e acquistare tavole originali, stampe esclusive, sketchbook e richiedere commission agli autori!
Partner solidale del Festival sarà l’UNCHR (L’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati).
Gli appuntamenti e il programma completo sono sul sito www.arfestival.it
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it