Il ritorno di Tiziano Ferro è nel segno della "Buona (cattiva) sorte"

Il ritorno di Tiziano Ferro è nel segno della “Buona (cattiva) sorte”

L'audio e il testo del nuovo singolo del cantautore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una lunga attesa e finalmente è arrivato il giorno. Tiziano Ferro torna con il suo nuovo singolo, “Buona (cattiva) sorte“. Un up tempo prodotta da Timbaland.

Il super producer è l’artefice principale della freschezza di questo brano. Ferro sorprende i suoi fan, scegliendo qualcosa di totalmente diverso dalle ballad a cui li ha abituati nel corso di questi anni. “Buona (cattiva) sorte” è, però, solo un assaggio di quello che sarà il prossimo album del cantautore che vedrà la luce il 22 novembre

Il testo

Nonostante il sound, Tiziano, però, regala un testo che parla d’amore, quello eterno.

Hai gli occhi di tuo padre
la bocca di tua madre
sul tuo viso loro due stanno ancora insieme
ti ha distrutto l’amore
è il mio stesso veleno
26 lettere ed ancora non ci chiamiamo.

È un dolore di lusso il tuo
scritto di inchiostro nero che
getti sopra i vetri se non ti piace ciò che vedi.

Non preoccuparti amore mio (come on)
esisti tu, esisto solo io (come on)
ci rinnegano e ci lapidano e noi con quelle pietre
costruiremo una parete
nella buona, cattiva sorte
io l’amerò, l’amerò fino alla morte
nella buona, cattiva sorte
io l’amerò, l’amerò fino alla morte.

Fino alla morte fino a che
fino alla morte fino a che
non finirà nanananananana
fino alla morte fino a che
fino alla morte fino a che
fino alla morte finirà nanananananana
nanananananana nanananananana (fino alla morte finirà)
nanananananana.

E ora baciami forte
tra i dipinti al museo
mentre urli sei cambiato e rispondo non è vero
è un amore di lusso lì
scritto pure di lacrime
e dall’ossessione per il sapore del dolore.

Tu vuoi scegliere per mestiere
(nananananananana)
e diventare il mio carceriere
(nananananananana)
non capisco qual è il trucco
ma capisco qual è il piano
controllare da lontano.

Nella buona, cattiva sorte
io l’amerò, l’amerò fino alla morte
nella buona, cattiva sorte
io l’amerò, l’amerò fino alla morte
fino alla morte fino a che
fino alla morte fino a che
non finirà nanananananana
fino alla morte fino a che
fino alla morte fino a che
fino alla morte finirà nanananananana.

Ba-cia-mi
fino a quando vuoi
ba-cia-mi
come l’avessimo inventato noi
prendi me
con ogni mia ferita
prendi me
come per tutta la vita.

Nella buona, cattiva sorte
io l’amerò, l’amerò fino alla morte
nella buona, cattiva sorte
io l’amerò, l’amerò fino alla morte
fino alla morte fino a che
fino alla morte fino a che
non finirà nanananananana
fino alla morte fino a che
fino alla morte fino a che
fino alla morte finirà nanananananana.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it