Ho letto i vostri commenti sul sogno e sono curiosa di sottoporvi il mio...

Ho letto i vostri commenti sul sogno e sono curiosa di sottoporvi il mio…

Ciao! Ho letto i vostri commenti circa la lettura di alcuni sogni e sono curiosa di sottoporvi il mio.
Premetto che sono innamoratissima del mio compagno e che aspettiamo una bimba, sono al settimo mese e che non provo attrazione per le donne ma quello che segue é un sogno che nel corso degli anni ho avuto spesso anche se declinato in situazioni diverse:

Non ricordo contesto ma ho chiaro invece che ero con un amico e stavamo facendo qualche attività ed é subentrata una ragazza con la quale siamo finiti a fare una lunga passeggiata. Questa ragazza mostrava evidente attrazione per me, ed io mentre me ne accorgevo e ne ero lusingata, avevo coscienza di essere un uomo. Non ricordo nemmeno le mie sembianze, credo si alternassero, ma spesso quando mi ritrovo a sognare di essere un maschio sono contenta di essere protettiva e forte e amorevole con la ragazza che prova attrazione per me. Anni fa ho fatto un sogno simile in cui io e la mia migliore amica eravamo insieme ed io per qualche ragione ero un ragazzo. Ma non c’era nulla di sessuale.
Oggi che sono incinta continuo a fare i sogni più strani e contorti, sogno che il mio compagno mi tradisca e che io venga a scoprirlo dopo essere stata imprigionata in un posto per sbaglio.
Tante cose strane, ma questa della identità sessuale che cambia senza accorgermene mi scuote.
Vi ringrazio tantissimo,

Mati


Cara Mati,
i sogni ci offrono sempre spunti di riflessione ed immagini che possono suggerirci simbolicamente delle connessioni con gli stati d’animo che viviamo. Tuttavia, una lettura ed interpretazione implica una conoscenza approfondita dei vissuti del sognatore e quindi è impossibile farlo senza tali informazioni.
In ogni caso, possiamo dire che la gravidanza è un periodo molto “fertile” per i sogni e i pensieri. Il corpo che cambia inevitabilmente stimola immagini legate alla sessualità e ai ruoli in evoluzione (figlia-madre-compagna).
Tutto questo mondo di percezioni e pensieri influenza anche l’ attività onirica che a volte  lascia perplessi ed incuriositi.
Da quello che ci scrivi sembra esserci  un pensiero legato proprio all’evoluzione di un’identità che è quella di compagna la quale deve evolvere in quella di genitore accudente (anche nell’immagine di uomo protettivo potrebbe rispecchiarsi tale sentimento).
Può esserci una preoccupazione legata alla possibilità di una complessità vissuta nella conciliazione dei due ruoli?
E’ inevitabile che la nascita di un figlio porti cambiamenti nella coppia che inizialmente si trova a ristabilire nuovi equilibri.
Cerca di accogliere queste riflessioni senza troppe preoccupazioni.
Un caro saluto!




 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it