Roma, prefetto incontra studenti: "Nostro compito è assicurare benessere cittadini"

Roma, prefetto incontra studenti: “Nostro compito è assicurare benessere cittadini”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Tutti sanno cosa fanno la Polizia, i Carabinieri e i Vigili del fuoco, pochi invece cosa faccia la Prefettura”. A dirlo, parlando agli studenti delle scuole della Capitale, è proprio il prefetto di Roma, Gerarda Maria Pantalone. Quest’ultima, sulla scia della Festa della Repubblica del 2 Giugno, ha aperto le porte alla cittadinanza della sede della Prefettura e, per la prima volta, dei suoi alloggi di Palazzo Valentini.

I ragazzi, dopo la visita guidata delle sale di rappresentanza e dell’ufficio del prefetto, hanno potuto ascoltare direttamente le sue parole su quelli che effettivamente sono i compiti dell’organo forse più prossimo al territorio. Una ‘impresa’ non facile perché, per dirla con le parole della stessa Pantalone, “il prefetto fa tutto”.

Non esiste problema “che non sia di sua competenza”. Dalle mediazioni sul lavoro, alla pubblica sicurezza, dalla lotta al narcotraffico, all’ordine pubblico fino alla gestione pratica dei flussi migratori. Più semplicemente, “il nostro compito e’ assicurare che tutto proceda regolarmente. Che lo studente vada a scuola che l’operaio vada in fabbrica e che ogni cittadino possa godere delle proprie libertà”.

“Il ruolo del prefetto- ha aggiunto Pantalone all’agenzia Dire a margine dell’incontro con i ragazzi- è di grandissima responsabilità. Il fine ultimo e’ tutelare il benessere dei cittadini e la tutela delle istituzioni democratiche”. Un compito gravoso in se’ che tende a moltiplicarsi se va ad applicarsi ad una città come Roma, “per le dimensioni della città, il numero delle problematiche e le difficoltà che queste comportano”.

Per affrontarle al meglio, tuttavia, “è fondamentale la sinergia tra istituzioni e cittadini, e autonomie locali come ricordato anche dal Capo dello Stato”. L’evento di oggi si concluderà con un concerto dell’Accademia nazionale di Santa Sicilia nella Sala degli Specchi di Palazzo Valentini, offerto agli studenti e alle loro famiglie.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it