La Lega degli Straordinari Gentlemen torna con BAO

La Lega degli Straordinari Gentlemen torna con BAO

Da oggi è fuori la nuova edizione del primo volume. Un'opportunità per riscoprire la serie di culto di Alan Moore e Kevin O'Neill
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Roma – Arriva in libreria, da oggi, il primo volume della nuova edizione de La Lega degli Straordinari Gentlemen. Una serie di culto di Alan Moore e Kevin O’Neill fuori per BAO Publishing nel formato originale americano, grande e cartonato, perfettamente riveduta e corretta.
 
Mina Murray, Allan Quatermain, Dr. Jekyll, Griffin l’uomo invisibile e il Capitano Nemo sono cinque avventurieri usciti dai romanzi dell’età vittoriana, riuniti per combattere una minaccia che vuole mettere a ferro e fuoco la Londra del 1898. Nasce così un patto fra eroi destinato a fare epoca.
La saga  culminerà con l’uscita del nuovo volume inedito, La tempesta, che conclude definitivamente la serie.
Alan Moore, scrittore, drammaturgo, musicista, occultista è unanimemente considerato uno degli autori di fumetti più influenti della storia del medium. Assurto a fama planetaria quando, a inizio degli anni Ottanta, rivoluzionò la morente testata della DC Comics Saga of the Swamp Thing, Moore ha poi creato alcune tra le indiscusse pietre miliari della narrativa per immagini, come V per Vendetta, Watchmen, From Hell.
 
Kevin O’Neill (1953), disegnatore londinese capace di coniugare modernità e tradizione, è senza alcun dubbio uno dei disegnatori dal segno più originale e distintivo nel panorama contemporaneo dei comics. La sua carriera comincia a metà degli anni ’70 nello staff di 2000AD, creando, insieme allo sceneggiatore Pat Mills, la serie Nemesis the Warlock.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it