'Advancing young professionals': l'economia spiegata ai ragazzi

‘Advancing young professionals’: l’economia spiegata ai ragazzi

Un programma di alternanza scuola lavoro promosso da J.P. Morgan in collaborazione con Junior Achievement
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Termini come ‘spread’, ‘debito’ e ‘inflazione’ fanno ormai parte del linguaggio comune, ma quanto sono conosciuti tra i ragazzi di oggi? Per capire l’economia e la finanza a partire dai banchi di scuola, è nato ‘Advancing young professionals’, il programma di alternanza scuola-lavoro rivolto a studenti delle aree suburbane di Roma, Napoli e Milano. Sviluppato da J.P. Morgan in collaborazione con Junior Achievement, la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale, il progetto è arrivato quest’anno anche in Italia, dove si è appena conclusa la sua prima edizione.

Per due settimane, i ragazzi coinvolti hanno partecipato a lezioni introduttive ai temi di economia e finanza, ma anche training volti allo sviluppo di soft skills, sessioni di orientamento professionale e la partecipazione a progetti con l’affiancamento dei manager di J.P. Morgan. L’iniziativa si rivolge agli studenti delle scuole superiori situate in aree suburbane, e offre loro l’opportunità di vivere l’esperienza dell’ambiente lavorativo e di sviluppare competenze tecniche e trasversali con l’aiuto dei mentor di J.P. Morgan.

Per la prima edizione, sono stati 8 gli studenti selezionati per accedere al programma Advancing Young Professionals presso la sede di J.P. Morgan a Milano. I ragazzi, sono stati scelti tra le classi quarte degli istituti ‘V. Benini’ di Melegnano (MI), dell’IIS ‘Europa’ di Pomigliano d’Arco (NA), dell’IIS ‘Via Copernico’ di Pomezia (RM) e dell’istituto ‘Leonardo Pisano’ di Guidonia (RM), già aderenti al progetto Students in Action di JA Italia. “Quello che più mi è rimasto è il messaggio che non bisogna arrendersi mai; bisogna mettersi sempre alla prova e accettare tutte le sfide anche se ci intimoriscono”, ha commentato uno degli studenti che ha partecipato all’iniziativa.

“Il bello di quest’esperienza è stato il fatto che ho capito che questo settore mi piace molto e mi piacerebbe lavorare qui”, ha aggiunto un altro. In particolare gli studenti hanno apprezzato la possibilità di approfondire la conoscenza dell’economia e della finanza che, di solito, non hanno modo di affrontare sui banchi di scuola.

“Con il programma Advancing Young Professionals abbiamo aperto le porte dei nostri uffici a giovani studenti meritevoli che meno di altri hanno la possibilità di avvicinarsi nel concreto al mondo della finanza e approfondire un eventuale interesse per una futura carriera in questo settore- ha commentato Francesco Cardinali, Senior Country Officer per J.P. Morgan in Italia- I ragazzi si sono dimostrati estremamente ricettivi e curiosi e hanno colto appieno questa opportunità per acquisire nuove competenze e confrontarsi con professionisti affermati. Siamo stati felici di averli con noi e speriamo di aver contribuito positivamente alla loro formazione”.

Oltre al tirocinio presso gli uffici J.P. Morgan di Milano, il programma Advancing Young Professionals permette ai ragazzi di crearsi un network relazionale, grazie al coinvolgimento in attività ludiche e culturali organizzate nelle ore serali e svolte con l’accompagnamento degli operatori Junior Achievement Italia e del network JA Alumni. “Progetti come Advancing Young Professionals- ha aggiunto Antonio Perdichizzi, Presidente di Junior Achievement- permettono di colmare un vuoto di conoscenza che rischia di allontanare giovani di talento ma svantaggiati, permettendo loro di misurarsi con un’esperienza concreta di alto livello”.

Terminate le due settimane negli uffici di J.P. Morgan il legame tra tutor e studenti continuerà fino all’estate del 2020, grazie a un’attività di mentorship a distanza attraverso la quale i giovani tirocinanti potranno relazionarsi con i professionisti di riferimento per consigli e per un confronto sulla scelta del loro futuro accademico o lavorativo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it