Progetto Agente 0011, l'inclusione sociale passa dalla musica

Progetto Agente 0011, l’inclusione sociale passa dalla musica

A Catania quarta tappa per i campi estivi Amref
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CATANIA – Dopo Napoli, Milano e Roma, il progetto di sensibilizzazione e cittadinanza attiva ‘Agente 0011 – Missione inclusione’, rivolto ai ragazzi italiani e stranieri, è stato realizzato nel capoluogo etneo, in sinergia con Cooperativa Prospettiva, nel quartiere periferico di San Giovanni Galermo. A coinvolgere i giovanissimi partecipanti in un laboratorio di chitarra è stato il 22enne nigeriano Chris Obehi, studente al conservatorio di Palermo.

“Quando canto e suono la musica siciliana- racconta Chris ai ragazzi– io mi sento a casa. Anche se adesso la vita non è come la vogliamo, non si deve rinunciare a migliorarla. Le cose grandi nascono dalle cose piccole. Il domani è sempre bello”.

“Il progetto opera nelle periferie ad alta densità migratoria,– ha dichiarato la referente Amref Francesca Gabrielli alla Dire– è promosso in quattro diverse città con quattro differenti realtà territoriali per la realizzazione di un campo estivo. Qui a Catania, stiamo collaborando con la Cooperativa Prospettiva con un percorso rivolto a fare riflettere i ragazzi sul tema della salute e dell’inclusione”.

Vuoto educativo ed emarginazione sociale, difficoltà di apprendimento e scarsa motivazione allo studio, assenza di occasioni di ascolto e di compartecipazione sono i rischi cui sono maggiormente esposte le nuove generazioni che vivono nei quartieri più a rischio delle città italiane. Inclusione, pratiche educative attraverso il linguaggio artistico per lo sviluppo di nuove competenze ed il rafforzamento dei talenti e delle caratteristiche individuali, sviluppo di capacità di cittadinanza attiva ed educazione civica sono, invece, gli obiettivi che si prefigge Amref, in sinergia con le associazioni e le cooperative locali, organizzando attività educative e laboratoriali con artisti africani.

“La Cooperativa Prospettiva- ha spiegato Elisa Maiorca, responsabile del centro di aggregazione ‘Il Crogiolo’, servizio semi-residenziale della cooperativa sociale catanese- promuove da quasi quarant’anni servizi a tutela dei minori e dei soggetti vulnerabili. Abbiamo, per fortuna- una rete di supporto molto ampia, in cui rientra Amref, che ci sostiene. Il nostro, è un contesto che vede ogni giorno presenti circa settanta ragazzi differenti tra loro per cultura, per genere, per contesto sociale. La differenza che si accompagna in un lavoro di confronto e di dialogo è l’elemento identitario di prospettiva”.

Il progetto ‘Agente0011 – Missione Inclusione’ è capofilato da Cesvi e realizzato con Amref, ActionAid, ASviS, CittadinanzAttiva, UISP, VIS e La Fabbrica e co-finanziato da AICS, Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. Il progetto ha un portale dedicato www.agente0011.it, che consente a studenti e giovani di tutta Italia di diventare cittadini più responsabili e agenti del cambiamento. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it