Nasce a Roma La Piccola Orchestra Notturna, progetto inclusivo per tutti

Un'occasione per piccoli musicisti e giovani principianti. Un'opportunità per suonare e imparare con i protagonisti dell'Orchestra Notturna Clandestina
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Roma – Nasce nella capitale La Piccola Orchestra Notturna, un progetto ideato e voluto dai solisti dell’Orchestra Notturna Clandestina. A Roma sono poche le occasioni per poter suonare in orchestre giovanili, spesso chiuse in circuiti privati, elitari e difficilmente accessibili alle tasche di tutti. La Piccola Orchestra Notturna è invece un’occasione unica di crescita per i piccoli futuri musicisti, un progetto inclusivo aperto a tutti che non prevede audizioni né esami di ammissioni. Principianti e giovani musicisti alle prime armi saranno i benvenuti perché l’obiettivo è quello di suonare con i propri coetanei, coordinati e diretti dai protagonisti e animatori dell’Orchestra Notturna Clandestina. 

I più grandi pedagoghi affermano che la musica, se fatta insieme agli altri, aiuta l’apprendimento e lo sviluppo delle funzioni intellettive nei cuccioli di essere umano.
Fondata da Enrico Melozzi con l’intento di sradicare i dogmi e gli accademismi che ingabbiano la musica classica dal secondo dopoguerra, l’ONC si è fatta apprezzare a livello internazionale in pochissimi anni incidendo per le maggiori case discografiche e organizzando concerti memorabili di altissima qualità. Da oggi anche i più piccoli troveranno casa nelle attività orchestrali della domenica mattina presso l’Auditorium Santa Croce, ognuno avrà la possibilità di partecipare a prezzi accessibili a tutte le famiglie in base al reddito. Le lezioni si articoleranno in tre ore settimanali in un unico incontro.
Per iscriversi basta compilare il form!

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Fabrizia Ferrazzoli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it