#Weekforfuture: il Miur si unisce al 'grido' degli studenti di tutto il mondo

#Weekforfuture: il Miur si unisce al ‘grido’ degli studenti di tutto il mondo

Da oggi la facciata del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca riporterà lo slogan: "Istruzione, no estinzione". L'annuncio di Fioramonti su Facebook
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – In occasione della #Weekfor future, la facciata del Miur riporterà lo slogan ‘Istruzione, no estinzione’. Ad annunciarlo è il ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti su Facebook. Questo il suo messaggio: “Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) sta cambiando, nella forma e nella sostanza. Abbiamo subito avviato un dialogo costante con le rappresentanze sindacali della scuola, continuando a rafforzare il nostro impegno nel campo della ricerca e dell’alta formazione. Ci stiamo battendo per più risorse per il comparto, perché vogliamo davvero valorizzare il ruolo centrale di studenti, insegnanti e ricercatori”. 

E ancora: “La chiave di tutto è la creazione di una nuova economia, fondata sulla conoscenza, unico vero volano dello sviluppo sostenibile. Per questo ci siamo uniti al “grido” degli studenti di tutto il mondo, che ci chiedono di ascoltare la scienza per salvare il pianeta. Da oggi, la facciata del MIUR riporterà il nostro nuovo slogan: ‘Istruzione, no estinzione’. Il segreto del futuro è tutto raccolto in queste tre parole. La lotta ai cambiamenti climatici passa dalle iniziative di tutti noi, ogni giorno, partendo dalle scuole, dalle accademie e dalle università per contaminare positivamente le imprese ed il resto della società”.

“Ringrazio tutti i dipendenti del MIUR e gli operai – conclude – che in questi giorni ed oggi, di prima mattina, si sono resi disponibili per dare attuazione alla richiesta del loro nuovo ministro”.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it