ICS e Federscherma premiano 93 studenti-atleti

ICS e Federscherma premiano 93 studenti-atleti

Riconoscimenti saranno consegnati domani alla Camera
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono 93 gli studenti/atleti assegnatari dei premi e dei riconoscimenti previsti dal progetto ‘Incentivazione allo Studio’, promosso dall’Istituto per il Credito Sportivo e dalla Federazione Italiana Scherma, e che domani, venerdì 27 settembre alle 11, saranno consegnati tra gli scranni della nuova Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari alla Camera dei Deputati a Roma.

Oltre agli atleti e alle loro famiglie, saranno presenti i rappresentanti di diverse istituzioni per premiare quanti sono riusciti a far convivere l’alto rendimento scolastico con quello in pedana: il presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi, il presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, il componente del CdA di Sport e Salute Spa, Francesco Landi.

Testimonial della giornata sarà Adriana Albini, professoressa di Patologia generale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia all’Università Bicocca di Milano e spadista Master già vincitrice delle medaglie di bronzo ai Campionati del mondo Livorno 2018 e d’argento ai Campionati europei 2015. Tra i premiati, nelle varie sezioni, anche alcuni tra i più importanti atleti under20 della scherma azzurra e il due volte campione del mondo e argento olimpico a squadre a Rio 2016, Paolo Pizzo.

L’iniziativa, promossa per il secondo anno dall’Istituto per il Credito Sportivo e dalla Federazione Italiana Scherma, prevede dei riconoscimenti diversificati per ciascuna categoria e per tipologia di percorso scolastico. Per gli under14, spiega la nota, a essere premiati saranno coloro i quali hanno partecipato al Gran Premio Giovanissimi ‘Renzo Nostini’ 2019 e abbiano superato l’esame di scuola media inferiore con il massimo del giudizio.

Per gli under20 il riconoscimento consiste invece in una somma di 500 euro quale contributo per l’iscrizione al primo anno di università ed è destinato agli atleti/studenti compresi nel primo 10% del Ranking della rispettiva specialità e che abbiano conseguito il Diploma di Scuola Secondaria di Secondo Grado con votazione di almeno 90/100.

Per gli atleti under20 paralimpici, il riconoscimento è destinato agli atleti/studenti che abbiano partecipato almeno a due delle prove nazionali paralimpiche previste dal calendario federale e che abbiano conseguito il Diploma di Scuola Secondaria di Secondo Grado con votazione di almeno 90/100. Per la Categoria Assoluti il riconoscimento, consistente in una somma di 600 euro, a parziale copertura delle tasse universitarie, è destinato agli atleti compresi nel primo 10% del Ranking che si siano iscritti, per la prima volta al primo anno, o agli anni successivi, di un corso universitario.

Per gli atleti paralimpici, il riconoscimento è destinato agli atleti/studenti non ripetenti che abbiano partecipato almeno a due delle prove nazionali paralimpiche previste dal calendario federale e che siano iscritti, per la prima volta al primo anno, o agli anni successivi, di un corso universitario. Sempre per gli assoluti, il riconoscimento, consistente in una somma di 750 euro, è destinato agli atleti compresi nel primo 10% del Ranking che abbiano conseguito il diploma di Laurea Triennale o Specialistica, con una votazione non inferiore a 105/110.

Per gli atleti paralimpici, il riconoscimento è destinato agli atleti/studenti non ripetenti che abbiano partecipato almeno a due delle prove nazionali paralimpiche previste dal calendario federale e che abbiano conseguito il diploma di Laurea Triennale o Specialistica, con una votazione non inferiore a 105/110.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it