Ho scoperto di essere incinta ma ho molta paura di avere rapporti...

Ho scoperto di essere incinta ma ho molta paura di avere rapporti…

Buongiorno, ho scoperto settimana scorsa di essere incinta, sono di 7+5, è stata la cosa più bella che ci potesse capitare, ora però ho tantissima paura di avere rapporti con il mio compagno, ed il mio compagno ne ha altrettanta, perché possa essere rischioso o dannoso, e provo un po’ di vergogna a chiederlo direttamente alla mia ginecologa, speravo in un visto consiglio.
Vi ringrazio anticipatamente, e porgo cordiali saluti.

Giada



Cara Giada,
tantissimi auguri per questa splendida notizia deve essere un momento cosi emozionante, intenso ma anche pieno di timori ed è fondamentale chiedere informazioni affinchè sia un percorso sereno.
Contrariamente a quanto si pensava un tempo, il sesso consumato in stato interessante non fa male al feto, che è ben protetto all’interno del sacco amniotico e quindi non raggiungibile in alcun modo dall’organo maschile.
Recenti studi hanno dimostrato, anzi, che la penetrazione apporta notevoli benefici a mamma e bambino, ad esempio i muscoli pelvici ricevono più sangue e la placenta si ossigena maggiormente oppure le contrazioni provocate dall’orgasmo rafforzano la muscolatura uterina preparandola al travaglio.
Durante la gravidanza gli orgasmi sono molto intensi, grazie all’aumento dell’irrorazione sanguigna a livello vaginale, che rende ancora più ricettivo alle stimolazioni il cosiddetto punto G.
Ogni gravidanza è un evento unico per cui è fondamentale il supporto del ginecologo perchè è l’unico che monitora costantemente la gravidanza e può stabilire se vi sono degli effettivi rischi.
Ad esempio i rapporti potrebbero essere sconsigliati se si sono già verificati in passato aborti spontanei, in caso di minaccia d’aborto o rischi di parto prematuro, in presenza di una placenta previa, se vi sono delle infezioni in corso, in caso di sanguinamento consistente durante la gestazione dovuto a una placenta molto sottile. Ancora se vi è una ipercontrattilità dell’utero. Diversi possono essere i fattori ma solo il tuo medico potrà stabilire l’eventuale rischio che corri.
In assenza di controindicazioni, è comunque raccomandata delicatezza durante la penetrazione evitando rapporti troppo intensi e posizioni che facciano pressione sulla pancia.
Speriamo di essere stati di aiuto ma non avere alcuna vergogna a confrontarti con il tuo ginecologo è un tuo diritto.
Un caro saluto!

 

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it