La Dj americana Honey Dijon per Ray Ban Studios

La Dj americana Honey Dijon per Ray Ban Studios

Fuori una capsule esclusiva di tre occhiali da sole. Un progetto del marchio con gli artisti più interessanti della scena musicale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Roma – Si chiama Ray Ban Studios e se non ne avete sentito parlare andate subito a dare un’occhiata. Si tratta dell’esclusiva collaborazione che il marchio eyewear ha aperto con gli artisti più interessanti della scena musicale. Solo pochi mesi fa è uscita la capsule della pioniera del suono Peggy Gou e in queste ore Ray Ban Studios ha lanciato i nuovi modelli, tre in tutto, dell’icona dell’house music Honey Dijon. La dj, tra le più note al mondo, è un punto di riferimento per la cultura della dance music, una leggenda nel mondo dell’elettronica grazie a un sound che mescola house, techno e disco, ma anche una producer, un’insegnante e un’attivista per la difesa dei diritti delle persone trasgender.
Le tre nuove montature realizzate dalla DJ per Ray-Ban Studios riflettono la sua capacità di trascendere i confini tra generi ed ere senza perdere di vista originalità e stile. 

«Volevo raccontare la storia dei decenni che amo di più: gli anni ‘60 (Ray-Ban Olympian Aviator), un giro di boa imprescindibile per la rivoluzione sociale, i diritti civili e la lotta contro il razzismo; gli anni ‘70, epoca d’oro della disco (Ray-Ban 1973 Square), e l’eccesso decadente degli anni ‘80 (Ray-Ban Wings II).»

La capsule collection è disponibile presso il Dover Street Market di Londra dal 5 ottobre e in tutto il mondo da lunedì 14 ottobre su ray-ban.com e in negozi Ray-Ban selezionati.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it