Russia, remoto villaggio assediato da oltre 50 orsi polari

Russia, remoto villaggio assediato da oltre 50 orsi polari

Gli animali hanno abbandonato le coste spinti dalla fame
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Oltre 50 orsi polari stanno assediando un remoto villaggio della Russia orientale.
Tutti gli eventi pubblici sono stati annullati e i bambini vengono scortati in autobus all’asilo e a scuola.
Gli abitanti di Ryrkaypiy, nella regione di Chukotka, sono abituati ad avere a che fare con orsi polari, ma non hanno mai dovuto affrontare un’invasione di questa portata.

Gli animali sono ancora alle porte del villaggio, ma la paura è che per fame possano oltrepassarle.
Gli orsi polari vivono comunemente nei pressi di Cape Schmidy, a circa 2 km da Ryrkaypiy. A spingerli così lontano è stata la fame.

Al momento si contano 56 orsi polari, quasi tutti magri. Tra loro ci sono sia animali adulti che giovani, ci sono anche femmine con cuccioli di età diverse.

Ora si stanno nutrendo delle carcasse di trichechi rimaste dalla migrazione dello scorso novembre. Ma prima o poi la “riserva di cibo” finirà e il pericolo è che gli orsi possano spingersi nel villaggio per cercare da mangiare.

Secondo quanto riportato dal WWf Russia, uno dei motivi di questa situazione potrebbe essere il cambiamento climatico globale. Nella zona si osserva un clima insolitamente caldo per essere l’inizio di dicembre, a causa del quale il ghiaccio sulla costa, sebbene sia apparso, non è ancora abbastanza forte.
Finché le temperature non scendono, gli orsi polari non possono utilizzare le banchine ghiacciate per tuffarsi in mare e cacciare foche. Ecco perché stanno cercando cibo lungo la costa.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it