il 1 gennaio 2020 ho avuto un "rapporto" con la mia ragazza...

il 1 gennaio 2020 ho avuto un “rapporto” con la mia ragazza…

Salve, sono un ragazzo di 21 anni e il 1 gennaio 2020 ho avuto un “rapporto” con la mia ragazza. Abbiamo cominciato con una penetrazione facendo uso del profilattico, interrotta tuttavia dopo pochi minuti perché ho sentito lo stimolo della eiaculazione, senza venire; a seguito di questo stimolo io mi sono messo sotto e lei sopra, ho tolto il preservativo perché non ero più eccitato e ho notato che il glande era un po’ inumidito.. Mi è venuto un dubbio: trattasi di vasellina o liquido preseminale?
Lo chiedo perché una volta che ho tolto il preservativo, lei ha messo in bocca il pene stimolandolo con la lingua, per poi inserirlo nella vagina per un istante. Dopo di che abbiamo riusato il preservativo tolto poco prima e c’è stata un’altra penetrazione.
In sintesi, ho paura che nell’attimo in cui c’è stato l’ingresso in vagina sul mio pene ci fosse del liquido preseminale (non sperma, non era bianco ma trasparente) e la mia ragazza è nel periodo fertile. C’è qualche rischio di gravidanza? Oppure il rischio è minore visto che prima della penetrazione la mia ragazza ha messo il pene in bocca?
Vi ringrazio in anticipo, sono molto preoccupato.

Anonimo, 21 anni


Caro Anonimo,
rispetto a quanto è difficile darti una risposta certa e sicura, questo perchè non possiamo stabilire in questo contesto di che tipo di liquido si possa trattare. Di fatto se fosse stato liquido eiaculatorio e la tua ragazza si trovava nel periodo fertile, un rischio, seppur minimo, vi può essere. Teniamo presente, però, che affinchè avvenga un concepimento è importante anche la spinta eiaculatoria che avviene durante il rapporto nel momento dell’eiaculazione all’interno della vagina. Per completezza di informazioni sottolineiamo l’impotanza di utilizzare sempre il preservativo dall’inizio alla fine del rapporto ed in particolar modo se vi sono rapporti consecutivi. Questo perchè seppur si provvede ad una pulizia esterna del pene, può accadere che una parte degli spermatozoi rimanga nelle ghiandole alla base del pene e possa fuoriuscire anche nelle prime fasi del rapporto successivo. 
Un caro saluto!

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it