Aurelia, studente-atleta: “Il nuoto pinnato è la mia passione”

La 17enne del liceo Mamiani di Roma gareggia con la società ‘Belle arti’

ROMA – “A dieci anni ho lasciato il nuoto per intraprendere un’altra disciplina, il nuoto pinnato. Volevo qualcosa di diverso e poi nel tempo questo sport è diventato la mia passione”.

Aurelia Cattaruzza ha 17 anni e frequenta il quarto anno del liceo scientifico ‘Mamiani’ di Roma. Con il suo impegno e frequentando la società sportiva ‘Belle arti’ è riuscita ad accedere alle finali dei campionati italiani assoluti. Lo studio per lei non è mai stato un problema ma grazie al programma del Miur, rivolto agli studenti atleti, riesce a gestire con serenità i propri impegni.

“Per questo- ha dichiarato Aurelia– devo ringraziare la preside del liceo per aver approvato e sostenuto questo progetto, e tutti i docenti che ci sostengono e si informano sui nostri successi sportivi. Sono abituata alla fatica e all’impegno costante nello sport e nello studio, come nella vita in generale. E chi pratica sport, in modo serio, penso possa avere una marcia in più rispetto a chi passa i pomeriggi sul divano a guardare la televisione”.

2020-01-09T12:07:10+01:00