Shoah, a Genova studenti del 'Barabino' ricordano le vittime

Shoah, a Genova studenti del ‘Barabino’ ricordano le vittime

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA – Il giorno del ricordo delle vittime della Shoah è ormai prossimo. All’istituto comprensivo ‘Barabino’ di Sampierdarena i lavori di alunni, alunne e maestre sono iniziati da diverso tempo per arrivare preparati alla ricorrenza.

“La classe- racconta a diregiovani.it l’insegnante Arianna Tegami– si era già mostrata sensibile lo scorso anno, quando abbiamo proiettato il cortometraggio ‘La stella di Andra e Tati’ (ispirato alla storia vera delle due sopravvissute italiane Andra e Tatiana Bucci, ndr). Avevamo poi letto parti del libro ‘L’albero di Anne’, che ripercorre la storia dei Frank dal punto di vista dell’ippocastano antistante la finestra del loro nascondiglio. Abbiamo perciò ripreso da quelle letture e abbiamo aggiunto altro- continua Tegami- Infatti quest’anno abbiamo letto integralmente ‘Una partigiana di nome Tina’, ispirato alla storia della partigiana Tina Anselmi, e abbiamo incontrato l’autore Anselmo Roveda. Inoltre, stiamo leggendo brani del libro di Liliana Segre ‘Finché la mia stella brillerà’, in particolare il capitolo in cui racconta il divieto di frequentare la scuola così come imposto dalle leggi razziali”. La chiusura delle celebrazioni sarà il 29 gennaio, quando “poseremo la targa della memoria che ci è stata donata dal ministero dell’Istruzione. Stiamo organizzando una cerimonia, nel piccolo terrazzo della scuola, a cui abbiamo invitato rappresentanze di tutte le classi terze dell’istituto”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it