Ho 20 anni e sono due annetti circa che soffro di disturbi di ansia...

Ho 20 anni e sono due annetti circa che soffro di disturbi di ansia…

Salve, mi chiamo Elvira, ho 20 anni e sono due annetti circa che soffro di disturbi di ansia. A volte diciamo veramente pesanti, altre volte sembra scomparire per giorni settimane.. Per poi ricomparire. Premetto che sono incinta da 5 mesi e tutto questo per me oltre che ad essere stupendo è stato anche un motivo di ansia e preoccupazione in più, avendo avuto anche sintomi abbastanza fastidiosi. Premetto anche che sono una persona ipocondriaca, e qualsiasi cosa riguardi la salute io ho costantemente paura addosso. Ho sofferto di tachicardia, specialmente dopo mangiato. Ho fatto tutte le visite possibili, Holter,, ecg, analisi del sangue, ho visto anche una psicologa e un neurologo ma in nessuna visita mi è stata trovato un motivo di questo. A volte mentre provo a chiudere gli occhi e dormire, non riesco a respirare più e mi alzo di scatto dal letto spaventata come se mi fosse mancato il respiro per tre secondi. Tutto questo mi preoccupa anche per il bambino. Aiuto io non so piu come calmare tutto questo. La notte ho sonno e non riesco a prendere sonno

Elvira, 20 anni


Cara Elvira,
capiamo benissimo la tua preoccupazione soprattutto in un momento così felice e al tempo stesso delicato della tua vita! 
Diciamo che a volte a causa degli ormoni della gravidanza alcuni piccoli sintomi che si avevano precedentemente si possono 
intensificare, ma da quanto dici questi episodi avvenivano anche prima. Hai fatto molti accertamenti e comunque a livello fisico non ci sono riscontri oggettivi. Ci dici che hai consultato anche gli altri specialisti, neurologo e psicologa, non capiamo però che tipo di diagnosi ti abbiamo rilasciato. Ti chiediamo questo perché se escludiamo gli aspetti fisiologi, dal tuo racconto sembra emergere un quadro con sintomi psicosomatici, ed in questi casi proprio una valutazione e/o un percorso psicanalitico potrebbe esserti utili per sciogliere questi episodi di ansia. Inoltre la perdita di sonno o la difficoltà a prendere sonno, o in ultimo, un sonno non ristoratore dovrebbe essere tenuto in considerazione.  Purtroppo è difficile, in una consulenza online fare delle ipotesi più approfondite, potrebbe esserci utile capire anche la diagnosi fatta dal punto di vista psicologico per darti indicazioni leggermente più mirate.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it