I Pinguini Tattici Nucleari adottano 100 pinguini imperatore in Antartide

I Pinguini Tattici Nucleari adottano 100 pinguini imperatore in Antartide

Non è la prima volta che la band collabora con il WWF
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Dopo aver conquistato il terzo posto alla 70esima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Ringo Starr”, i Pinguini Tattici Nucleari onorano il loro nome adottando, tramite il WWF, 100 pinguini imperatore in Antartide.
Un gesto simbolico per contribuire a proteggere una specie ad alto rischio di estinzione.

La band, da sempre sensibile alle tematiche ambientali, ha scelto di mettere a disposizione visibilità e attenzioni per sensibilizzare il pubblico su un tema così importante e attuale, “regalando” un pinguino ai compagni di viaggio dell’avventura Sanremese.

I certificati di adozione, in cui ogni pinguino adottato porta il nome del suo nuovo “genitore”, sono stati consegnati agli artisti in gara, generando momenti indimenticabili di stupore e meraviglia.

Già nel 2018 i Pinguini Tattici Nucleari avevano collaborato con il WWF in occasione del lancio dell’album “Fuori dall’hype”, con un’iniziativa dedicata ai fan. Ad ogni pinguino adottato, infatti, il gruppo regalava biglietti per i live.

Oggi, in Antartide si contano solamente poco meno di 50 colonie di pinguini imperatore, composte da circa 270-350.000 individui. Alcune colonie di pinguino imperatore si sono dimezzate negli ultimi 30 anni, a causa della scomparsa di circa il 60% della banchina di ghiaccio dove vivono le colonie. Con l’attuale trend di aumento della temperatura globale si teme per la sopravvivenza di questa specie nel prossimo futuro.

Il rischio di estinzione per il pinguino imperatore è dunque davvero alto, e i fondi raccolti con le adozioni saranno utilizzati da WWF Italia per la creazione di una rete di aree marine protette, di progetti di pesca sostenibile e per la lotta costante alla riduzione dei cambiamenti climatici.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it