Vorrei sapere da cosa dipendono queste perdite abbondanti.

Vorrei sapere da cosa dipendono queste perdite abbondanti…

Buongiorno dottori,
Il mese scorso (secondo di assunzione) alla 18esima pillola ho iniziato ad avere delle perdite abbondanti paragonabili al solito ciclo da sospensione che sono poi continuate anche dopo la fine del blister. Premetto che non ho mai avuto episodi di vomito, di diarrea e non ho assunto medicinali che potrebbero aver compromesso l’assorbimento della pillola.
L’unico dubbio che mi è venuto è che nei giorni precedenti, al mattino ad almeno 12 ore dall’assunzione della pillola, ho emesso delle feci morbide (non liquide). Vorrei sapere se queste perdite abbondanti possono dipendere da un mal assorbimento dovuto a questa situazione intestinale oppure è una cosa che può succedere nei primi mesi di assunzione. Ero a conoscenza dello spotting ma non credevo potessero essere così abbondanti. In seguito alla sospensione, il 5 giorno di pillola del terzo mese di assunzione, ho avuto un rapporto non protetti non completo possono essere a rischio gravidanza anche se non ho avuto diarrea e vomito?

Anonima


Cara Anonima,
come tu stessa scrivi nei primi tre mesi di assunzione della pillola anticoncezionale possono verificarsi degli episodi di spotting. Non conosciamo il tipo di pillola che stai assumendo ma di solito quelle odierne sono tutte e a basso dosaggio, cioè contengono la quantità di ormoni minima che serve per impedire l’ovulazione e quindi la capacità di concepire ed evitare l’aumento di peso, gonfiore, cefalea, nausea e altri sintomi spiacevoli, tipici delle pillole più “antiche”. L’episodio di feci molli non può aver influito sull’assorbimento della pillola che avviene comunque non oltre le 5 ore dall’assunzione. Considera invece che per le pillole a basso dosaggio basta un piccolo ritardo nell’assunzione che si possono verificare degli episodi di spotting. In questo senso può essere utile fissare una sveglia che ti ricordi di prendere la pillola.
In definitiva se non ci sono stati ritardi o dimenticanze non ci dovrebbero essere rischi di gravidanza ma se lo spotting perdura anche nel terzo mese di assunzione ti suggeriamo di rivolgerti al tuo ginecologo di fiducia che potrà escludere cause organiche del sanguinamento o passare ad un altro tipo di pillola più adatta al tuo corpo.
Speriamo di esserti stati di aiuto.
Un caro saluto!
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it