Tokyo 2020, Olimpiadi a rischio per il Coronavirus?

Non è la prima volta che i Giochi olimpici devono affrontare un'emergenza sanitaria

Una finestra di tre mesi per valutare il destino delle Olimpiadi di Tokyo 2020. E’ quanto dichiarato da Richard Pound, il membro più anziano del Comitato olimpico internazionale (Cio), in un’intervista all’Associated Press. Ogni decisione sarà rimandata alla fine di maggio, quando sarà maggiormente delineata la situazione sull’epidemia di COVID-19. Se per allora il contesto sarà ancora complicato, è probabile la cancellazione dei Giochi olimpici, programmati per il 24 luglio.
Nel frattempo, però, i preparativi per le Olimpiadi proseguono senza variazioni.

Non è la prima volta che i Giochi Olimpici devono affrontare un’emergenza sanitaria. Nel 2016, l’epidemia in America del Sud del virus Zika, trasmesso dalla zanzara della specie Aedes aegypti, mise a rischio le Olimpiadi di Rio che, tuttavia, si svolsero senza intoppi.

2020-02-27T15:42:49+01:00