Oggi è la Festa di San Patrizio: il mondo si colora di verde

Oggi è la Festa di San Patrizio: il mondo si colora di verde

Saltano le parate per l'emergenza coronavirus
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Verde è il colore della speranza, decisamente  adatto al momento in cui viviamo oggi. Ma è anche il colore simbolo di San Patrizio, il patrono d’Irlanda, al quale ogni 17 marzo è dedicata una festa mondiale.

Non c’è alcuna spiegazione ovvia per il motivo per cui il giorno nazionale irlandese si celebri in modo così ampio, a differenza del 4 luglio (Festa dell’Indipendeza Americana) o il Giorno della Bastiglia.

Quest’anno, a causa dell’emergenza coronavirus, parate e ritrovi sono aboliti. Ma lo spirito persiste e gli irlandesi si stanno organizzando da casa per una grande parata virtuale da condividere sui social con il mondo.

Ogni anno, anche i più importanti monumenti e simboli mondiali, si accendono di verde per la Festa di San Patrizio. Quest’anno, però, l’Italia non parteciperà. Ancora per il coronavirus, l’ente del turismo irlandese ha voluto sospendere l’iniziativa in segno di vicinanza all’Italia.

Ma torniamo alla festa di San Patrizio.

Perché il verde è il colore associato ai festeggiamenti?
E perché si celebra il 17 marzo?
In risposta alle tante domande, ecco alcuni fatti e curiosità sulla Festa di San Patrizio.

Chi era San Patrizio?

San Patrizio non era irlandese, ma probabilmente scozzese o gallese.
Fu catturato dai pirati irlandesi quando aveva 16 anni e costretto a 6 anni di lavori forzati.
Riuscì a fuggire per poi ritornare come missionario cristiano.
La leggenda narra che San Patrizio portò via dall’Irlanda i serpenti, ma in realtà non ci sono mai stati.
“L’isola di Smeraldo” non è mai stata abbastanza calda per i rettili a sangue freddo.
Si dice che i serpenti fossero in realtà una metafora per i sacerdoti pagani e i druidi: li fece bandire costringendoli a convertirsi al cristianesimo.

Perché il 17 marzo?

Si dice che San Patrizio sia morto il 17 marzo del 461, da qui la scelta della data.

Il verde, il trifoglio e il Leprechaun

Secondo la tradizione, San Patrizio usò il trifoglio (shamrock) come metafora per spiegare agli irlandesi pre-cristiani la Santa Trinità (tre foglie sullo stesso stelo).
Il verde invece, non è stato da subito il colore della Festa. Inizialmente era stato scelto il blu, il colore delle vesti del Santo.
Il verde fu utilizzato in seguito, per rappresentare la stagione della primavera e del trifoglio.

Una delle usanze della Festa di San Patrizio è quella di cercare la pentola d’oro.

Si dice che i Leprechaun, tipici folletti della tradizione irlandese, siano estremamente ricchi e che siano soliti occultare tesori in località nascoste, rivelate solo a coloro che riescono a catturarli e a interrogarli con domande specifiche.

Parata americana

La prima parata in onore di San Patrizio fu celebrata in realtà negli Stati Uniti il 17 marzo 1762, quando i soldati irlandesi che servivano nelle forze armate inglesi sfilarono a New York City.

Perché si bacia una pietra?

In Irlanda c’è l’usanza di baciare una pietra.
Si dice che chi bacia o tocca la celebre Blarney Stone, incastrata in un muro del cammino di ronda dell’omonimo castello, riceva il dono della dialettica e della persuasione.
In particolare, la tradizione vuole che baciare la pietra il giorno di San Patrizio porti estremamente fortuna.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it