Coronavirus, slitta il debutto al cinema di Black Widow

Coronavirus, slitta il debutto al cinema di Black Widow

Il film era atteso per il 29 aprile
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’emergenza Coronavirus sta mandando in tilt anche il mondo del cinema nazionale ed internazionale. Al debutto posticipato al cinema dell’ultimo di James Bond ‘No time to die’, ‘Mulan’, ‘New Mutants’, ‘Fast & Furious 9’, ‘Peter Rabbit 2’, ‘A Quiet Place II – Un posto tranquillo’, ‘Antlers’,’The Lovebirds’si è aggiunto anche ‘Black Widow’, pellicola dedicata al personaggio di Natasha Romanoff/Vedova Nera, interpretato dalla rossa ed esplosiva Scarlett Johansson. Alla regia Cate Shortland, che si è basata su una sceneggiatura di Eric Pearson.

Il film – il primo della ‘Fase Quattro’, a cui seguiranno ‘Gli Eterni’, ‘Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli‘, ‘Doctor Strange in the Multiverse of Madness‘, una nuova avventura con Spider-Man e ‘Thor: Love and Thunder’ – sarebbe dovuto arrivare al cinema il 29 aprile. Ma ora l’uscita sul grande schermo è stata rimandata a data da destinarsi.

LA STORIA

Ambientato nei due anni fra Captain America: Civil War e Avengers: Infinity War, ‘Vedova Nera’ è costretta ad affrontare il suo passato e a combattere contro un nuovo nemico: il potente Taskmaster. Nel cast, accanto alla Johansson, ci sono Florence Pugh (Amy March in ‘Piccole Donne’ di Greta Gerwig), David Harbour e Rachel Weisz. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it