Posso assistere familiare o è permesso solo ai figli?…

Con il nuovo decreto, se ho un familiare che ha bisogno di assistenza fuori dal mio comune, posso andare ad assisterlo? Oppure è permesso solo ai figli di tale familiare?

 Anonima


Cara Anonima,
gli anziani sono i soggetti più deboli e a rischio di contagio, per questo motivo è importante agire in loro tutela quanto più possibile. Chiaramente spesso hanno necessità di essere seguiti ed aiutati, per tale motivo sebbene il nuovo Decreto vieta gli spostamenti, prevede la possibilità di muoversi per motivi di salute, assoluta urgenza o comprovate esigenze lavorative.
Il Ministero dell’Interno ha chiarito espressamente che l’assistenza ai parenti anziani rientra nelle ipotesi di “casi di necessità” per cui è uno spostamento consentito.Pertanto ci si può recare a casa delle persone anziane di cui abbiamo cura, fare commissioni per conto loro e assisterli anche in questo periodo, senza il rischio di incorrere in sanzioni.
Riteniamo dunque che anche se non si è espressamente figli della persona anziana ma si è parenti o in qualche modo  si ha la custodia o la cura, ci si possa recare ad assisterla. Ovviamente nel momento in cui ci si sposta per assistere qualcuno bisogna compilare l’autocertificazione, la quale sarà oggetto di controlli successivi ed è bene ricordare che la non veridicità costituisce reato.
L’invito delle Autorità è di frequentare le persone anziane solo se strettamente necessario, e comunque rispettando quanto più possibile il distanziamento, il pericolo è di fare da veicolo per il virus e contagiare soggetti fragili, immunodepressi o con altre malattie che se contagiate dal corona-virus potrebbero avere conseguenze gravissime per la salute.

Quelle appena descritte sono le indicazioni generali, ti suggeriamo comunque di chiamare il numero verde della tua regione o comune di appartenenza per chiedere conferma in quanto ci potrebbero essere delle piccole variazioni a seconda della zona in cui si abita. 
Riteniamo che gli anziani vanno aiutati e tutelati in questo periodo nella massima sicurezza.
Speriamo di esserti stati d’aiuto, se hai altri dubbi o domande, torna a scriverci.
Un caro saluto!

23 Marzo 2020