A San Giorgio a Cremano nasce un blog per i maturandi

A San Giorgio a Cremano nasce un blog per i maturandi

Il docente che l'ha creato: "Nato per far esprimere loro emozioni"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

San Giorgio a Cremano (Napoli) – Si chiama ‘I maturandi’, ed è il blog collettivo della classe quinta H del liceo delle scienze umane dell’istituto ‘Rocco Scotellaro’ di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, una delle strategie che il professor Francesco Uccello ha scelto di usare per coinvolgere i ragazzi al tempo delle lezioni a distanza.

“L’idea del blog è nata perché hanno l’età per poter esprimere un pensiero- spiega il docente- Ho promesso loro che non avrebbe avuto un fine didattico e valutativo. Sono io a scegliere le tematiche, ma il titolo lo abbiamo scelto insieme- continua- È un modo per far usciere il loro punto di vista ma anche per insegnare loro a scrivere. È un’attività che prevede l’acquisizione di qualche competenza in più, visto che in questo momento diventa difficile fare un compito scritto”.

Il professor Uccello aveva cominciato ad utilizzare Google Classroom già prima dell’emergenza sanitaria:

“inserivo approfondimenti, video, appunti, testi e suggerimenti. Adesso, invece– prosegue- questa è diventata una prassi. I primi giorni ho fatto un’interrogazione con domande a tempo, e i ragazzi sono rimasti contenti per questa modalità: si sono messi in gioco dandomi la risposta attraverso un video”.

Per quanto nativi digitali, però, i ragazzi hanno riscontrato delle difficoltà tecniche, ad esempio non tutti sanno trasformare un word in pdf.

“Hanno una chat di gruppo con me e il coordinatore di classe– continua il professore– in questo periodo ho cercato di mantenere un contatto con loro, perché stanno accusando il fatto di non poter andare a fare sport o lavorare. Tenerli in gabbia diventa difficile. Abbiamo fatto video lezioni anche con Zoom: ci vediamo due volte alla settimana, così come a scuola. Sono preoccupati per la maturità anche se non sanno cosa aspettarsi, forse qualche agevolazione, ma per ora nessuno sa niente”. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it