'Bedroom Sessions', video musicali per darsi la buonanotte durante la quarantena

‘Bedroom Sessions’, video musicali per darsi la buonanotte durante la quarantena

Intervista alla cantante Alessia D'Andrea
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRIESTE – Abbiamo incontrato, a distanza, Alessia D’Andrea, cosentina, classe 1981, cantante di livello internazionale, per una chiacchierata di quarantena, in questo periodo in cui siamo tutti costretti a casa. Dal suo sodalizio artistico con Ian Anderson dei Jethro Tull, Alessia inizia il suo percorso musicale anche fuori dai nostri confini, grazie a singoli di successo come ‘Locomotive Breath’ e ‘Time to Pray’, usciti nel Regno Unito, Australia, Spagna, Polonia, Sud Africa, Norvegia, Romani, Canada e in molti altri Paesi. Performance ai massimi livelli, in tutto il mondo e un successo che la segue ininterrottamente da diversi anni, la pongono tra gli artisti musicali italiani tra i più amati.

Alessia che già di suo non è una a cui piace dormire, in queste notti di isolamento ha pensato ad una particolare iniziativa che sta rimbalzando sulle maggiori piattaforme social, intitolata, ‘Bedroom Sessions:

“Nella difficoltà di questi giorni stiamo tutti riscoprendo talenti e peculiarità che avevamo trascurato, e una nuova capacità di trascorrere il tempo – afferma la cantante – non siamo più ossessionati dagli orari e dagli impegni. Si tratta di un’opportunità. In queste notti in cui dormo poco, mi sono chiesta se questo vegliare non fosse anche di altre persone che come me non prendono sonno. Così ho pensato di realizzare dei video, ‘la camomilla della sera, come una specie di coccola prima di dormire, per dirsi buonanotte.  Ai giovani dico che il mondo è vostro, è importante coltivare quanto ci appassiona. Non dimenticatevi mai i vostri sogni, lavorate sodo e non lasciate mai morire il bambino che è in voi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it