VIDEO | Scuola, associazione 'Piccoli Maestri' si rinnova con l'emergenza

VIDEO | Scuola, associazione ‘Piccoli Maestri’ si rinnova con l’emergenza

Intervista al coordinatore Federico Cerminara
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Piccoli Maestri è un’associazione di volontariato culturale, come ci piace definirla, composta da scrittori e scrittrici che da circa dieci anni regalano gratuitamente parte del proprio tempo per raccontare nelle scuole la passione per la lettura”.

Così Federico Cerminara, intervistato dall’agenzia Dire, descrive l’associazione di cui è coordinatore e che adesso, a causa dell’emergenza sanitaria, sta sperimentando nuove modalità d’azione.

“Ora è ovviamente impossibile andare fisicamente nelle scuole– spiega- allora con la scrittrice Nadia Terranova e Elena Stancanelli, presidente dell’associazione, abbiamo avuto l’idea di reinventarci in maniera digitale. Abbiamo quindi lanciato l’iniziativa ‘Sfangarla’: ci serviamo delle varie piattaforme di videoconferenza per entrare nelle classi virtuali”.

Un altro esempio di come, a partire da una situazione critica, si possa trovare nuova linfa per rinnovare le proprie attività, come stanno dimostrando le comunità scolastiche in tutta Italia.

“In un solo mese abbiamo organizzato circa 50 incontri in scuole di tutta Italia, paradossalmente- continua Cerminara– in questa emergenza abbiamo allargato il nostro raggio d’azione, perché ora possiamo, ad esempio, raggiungere anche i paesini in Toscana, o far entrare uno scrittore che sta a casa sua a Firenze in una scuola siciliana. Con il primo incontro organizzato online abbiamo addirittura messo in contatto una scrittrice a Parigi con una scuola di Crotone. Siamo così riusciti a rafforzare il legame con le scuole e abbattere le distanze che in questo momento sembrano infinite”. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it