L'ho conosciuto tramite un app di incontri prima della quarantena.

L’ho conosciuto tramite un app di incontri prima della quarantena…

Cari Esperti,
avrei bisogno di un consiglio, sono confusa…
Poco prima del lockdown, a marzo, ho conosciuto un ragazzo tramite un app di incontri, c é stata subito sintonia e così ci siamo visti un paio di volte. E’ andata bene anche dal vivo, a me piaceva, nonostante ero molto scettica su queste app, lo trovavo interessante e sono sicura che era lo stesso anche per lui. Poi purtroppo la quarantena ha bloccato la nostra conoscenza. Per un po’ abbiamo continuato a sentirci ma poi lui si è fatto sentire sempre meno, mi diceva che non stava bene e che la situazione lo faceva sentire depresso. Ora che si può uscire, io vorrei rivederlo ma non so se sia il caso, visto che è sparito.
Cosa mi consigliate?
Grazie 

Anonima, 25 anni


Cara Anonima,
quello che ci descrivi nella tua mail è condivisibile con altri ragazzi che per la situazione di emergenza hanno dovuto rinunciare a frequentazioni nate poco prima della quarantena. Per una conoscenza nuova, come nel tuo caso, la quarantena ha significato incertezza, dubbi ed anche dispiacere e frustrazione per non poter vedere e continuare qualcosa che dava delle belle sensazioni. Durante il lockdown se per due fidanzati, pur nelle difficoltà di essere lontani, c’era la promessa di rivedersi, per due ragazzi alla prima conoscenza questa promessa non era così scontata. In alcuni casi il momento sospeso che abbiamo vissuto può essere stata un’occasione per approfondire una conoscenza attraverso telefonate e videochiamate, in altri casi può aver creato una distanza incolmabile. Ognuno ha vissuto e sta vivendo questo complicato periodo in modo soggettivo, secondo le proprie risorse e fragilità, non sai esattamente cosa lui possa avere provato o vissuto, non lo conosci abbastanza per poter interpretare il suo comportamento. E’ difficile, infatti, giudicare o comprendere un comportamento in una situazione così eccezionale come questa, può essere che lui abbia reagito in un modo completamente diverso da come avrebbe fatto in un altra situazione o può essere che le sue reazioni appartengano ad un suo modo di essere. 
Comprendiamo la delusione che questo possa averti fatto sentire, ma se pensi a questa conoscenza ancora come una possibilità allora forse potresti provare a risentirlo essendo però consapevole che avete avuto forse due modi diversi di vivere i vostri incontri. 
Potresti provare a capire come sta e cosa sia successo nei mesi scorsi, senza avere grandi aspettative ma vivendola come una possibilità che dai a te stessa nel rispetto delle cose belle che hai vissuto in quegli incontri.
Se vuoi puoi tornare a scriverci,
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it