Alla fine di questo mio percorso di studi mi sento profondamente triste

Salve il mio nome è Martina, ho 19 anni e tra qualche giorno dovrei sostenere l’esame di maturità. Vi scrivo perchè alla fine di questo mio percorso di studi mi sento profondamente triste, a differenza di quello che avrei mai immaginato. Non riesco proprio a capire come mai. Per tanto tempo ho desiderato questo momento per poter finalmente cominciare a studiare quello che ho sempre sognato (vorrei iscrivermi alla facoltà di veterinaria), ma adesso improvvisamente sento di vivere questo passaggio in maniera totalmente passiva, come una cosa da fare senza alcun coinvolgimento. L’esame in se non mi preoccupa, anche perchè in seguito all’emergenza sarà molto più semplice del solito (una sola prova orale). La cosa che mi preoccupa è che sento una strana sensazione di indifferenza sia verso l’esame, sia verso i miei progetti futuri. Non riesco proprio a spiegarmi questa cosa, è la prima volta che mi accade e vorrei avere un vostro parere. 

 Martina, 19 anni

 
Cara Martina
comprendiamo il tuo vissuto di questo momento. L’esame di maturità generalmente ha un valore molto elevato nella vita di ogni individuo, in quanto rappresenta un importante rito di passaggio che, insieme ad altri, sancisce l’ingresso nell’età adulta. Quest’anno la maturità ha sicuramente un valore emotivo ancora più elevato, in quanto si presenta come unico rito di passaggio in seguito alla situazione di emergenza che ha bloccato gli altri canonici momenti conclusivi di un percorso di studi (pranzo dei cento giorni, viaggio maturità, esperienza dell’ultimo giorno di scuola).  A volte può accadere che in presenza di eventi emotivamente rilevanti si possa avvertire una forma di distacco emotivo, la cui funzione è quella di proteggere l’individuo, dalle emozioni estremamente forti. Il senso di indifferenza di cui ci parli potrebbe essere associato proprio all’eccessiva carica emotiva che quest’anno ruota intorno all’esame di maturità in quanto unico elemento conclusivo di un percorso che segna il passaggio all’età adulta. Oltre all’indifferenza fai riferimento ad un’emozione generale di profonda tristezza che potrebbe essere legata anche alla mancanza di un’elaborazione graduale di un momento di passaggio così importante, in seguito al blocco dei canonici riti conclusivi di un percorso scolastico, per la situazione di emergenza. Trattandosi però di una situazione che accomuna tutti i ragazzi che stanno per affrontare la maturità, potrebbe aiutarti provare a confrontarti con i tuoi compagni di classe. In un momento come questo infatti la condivisione potrebbe aiutarti a sentirti meno sola e allo stesso tempo divenire un’occasione per individuare nuove possibilità creative che potranno accompagnare emotivamente, sia te che i tuoi compagni, durante questo passaggio conclusivo. 
Speriamo di esserti stati d’aiuto.
Un caro saluto
L’equipe degli Esperti

12 Giugno 2020