Intervista a Ellynora: "Con Niña Bianca ho superato la morte di una persona importante"

Intervista a Ellynora: “Con la leggenda di Niña Bianca ho superato la morte di una persona importante”

La cantautrice a distanza ci ha parlato del nuovo singolo, di girl power e dell'album a cui sta lavorando
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una sirena distrutta dal dolore per aver perso il suo compagno vaga sulla terra in cerca di pace e ricorda l’amore che non ha più rivivendo le emozioni provate grazie a due amanti sulla spiaggia che osserva da uno scoglio lontano.

È una leggenda a far da sfondo a “Niña Bianca”, il nuovo singolo di Ellynora. A scriverla la stessa cantante classe 1994, al secolo Eleonora Sorrentino Paravia.

Dalle atmosfere mistiche e accattivanti, il brano – fuori su tutte le piattaforme su distribuzione Artist First – racconta fatti accaduti veramente traslati sotto forma di storia fantastica. Ellynora ci porta dentro il dolore di una perdita (a 17 anni la cantante ha dovuto affrontare la morte del fidanzato, scomparso in un’incidente stradale) e allo stesso tempo cattura l’orecchio (oltre che l’anima) con un sound che sa di sud (Eleonora è nata a Roma ma ha origini napoletane), come ci ha raccontato lei stessa in un’intervista a distanza.

L’INTERVISTA ↓

“È stato per me un brano terapeutico – ammette Eleonora – racconta di un evento che è successo nella mia vita tempo fa di cui non sono mai riuscita a parlare attraverso la mia musica. Credevo fosse fondamentale riuscire a mettere in parole e raccontare questa vicenda della mia vita affinché io potessi realmente andare avanti rispetto a questo episodio“. 

In qualche modo, Ellynora esorcizza la morte attraverso la personificazione della “Niña Bianca”, ovvero la santissima muerte messicana, in grado di “proteggere le persone vive e anche coloro che non ci sono più”. E scrivere la canzone sotto forma di leggenda è stata la scelta che si è rivelata più utile nel percorso di Ellynora: “Scrivere in maniera super personale mi era davvero difficile, non riuscivo a trovare le parole adatte, mi sembrava tutto banale. Non riuscivo a trovare la chiave. La forma della leggenda mi ha aiutato a distaccarmi dall’evento e vedere le cose dall’esterno”

“Niña Bianca” si è, così, ben presto, trasformata in un mantra da tenere a mente per tornare a stare bene dopo un evento traumatico. “In cuor mio – dice Ellynora – ho pensato che, dopo il periodo particolare vissuto, ci fossero tante persone che hanno perso i loro cari e che avessero bisogno di un qualcosa che li facesse divertire ma anche di un qualcosa di reale in cui potevano rivedersi”

Il singolo, anche su YouTube con il video ufficiale, è solo una delle anticipazioni del lavoro che Ellynora ha fatto in studio negli ultimi mesi. Ne ascolteremo delle altre a cadenza bimestrale per poi arrivare a inizio 2021 con quello che sarà il disco dell’artista.

Musica e girl power

Un lavoro che alla base ha, di certo, la determinazione e tanto girl power:

“La musica, per me, è un modo di tirare fuori tante cose e l’hashtag che uso molto, #Girlscandoanything, è per me fondamentale perché nel tempo ho trovato molti paletti, discriminazioni e discrepanze su come viene accolta la musica delle donne da quella degli uomini e anche sulle opportunità. C’è ancora molto sessismo e penso che questa cosa vada combattuta tutti insieme. #Girlscandoanything non toglie che anche i ragazzi possano fare tutto. È solamente portare avanti un pensiero di forza e supporto verso tutte le altre donne che si trovano in ambienti difficili. Credo il girl power nella musica, come in tutti gli ambiti, sia fondamentale. L’emancipazione sta andando avanti ma credo ci sia ancora tanto lavoro da fare e se partiamo con il supportarci noi donne l’una con l’altra invece di vederci come rivali, come ci è stato insegnato, può partire un cambiamento radicale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it