Cappuccetto rosso e il lupo cattivo nel murale di Maupal

Cappuccetto rosso e il lupo cattivo nel murale di Maupal

La nuova opera dello street artist si intitola Recovery Fund ed è spuntata nella notte di ieri in Piazza della Maddalena a Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – La bambina di una delle più famose favole del mondo, con il suo caratteristico cappuccio rosso, sgattaiola su un ecologico monopattino nel bosco urbano e ammansisce l’affamato lupo europeo lasciandolo con un amaro tulipano in bocca: è la nuova opera Maupal intitolata Recovery Fund. «Un’Italia piccola e indifesa esce trionfante dalla boscaglia finanziaria, economica e sociale, eludendo l’aggressione del lupo olandese», afferma l’artista.

Il murale di Maupal è apparso ieri in Piazza della Maddalena a Roma ed è una personale “fotografia” politica e sociale di quello che il Paese sta vivendo e che vivrà nei prossimi mesi.

Maupal vuole sottolineare la grande responsabilità che ora grava sul governo italiano nella gestione accurata dei fondi offerti e per farlo utilizza l’icona del monopattino: cappuccetto rosso si muove grazie ad un mezzo snello e veloce, l’antitesi della burocrazia italiana. Perché «Adesso c’è grande responsabilità che grava sul governo italiano nella gestione accurata dei fondi. Per questo la metafora del monopattino, snello e veloce, l’antitesi della burocrazia italiana» spiega lo street artist.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it