'Utopia': la cospirazione diventa reale nella serie firmata da Gillian Flynn

‘Utopia’: la cospirazione diventa reale nella nuova serie firmata da Gillian Flynn

Il debutto è previsto in autunno su Prime Video in più di 200 paesi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Utopia, la nuova serie Amazon Prime Video creata da Gillian Flynn (Gone Girl, Sharp Objects), autrice di best seller e premiata sceneggiatrice, debutterà questo autunno in esclusiva su Prime Video in più di 200 paesi.  Ispirato all’omonima serie britannica, questo intricato conspiracy thriller segue in otto puntate un gruppo di personaggi che tentano di salvare il mondo, mentre allo stesso tempo cercano di trovare il proprio posto in esso. 

Utopia - Trailer | Amazon Prime Video

Utopia: la trama

La storia gira intorno a un gruppo di appassionati di fumetti conosciutosi online grazie all’ossessione comune per un fumetto, apparentemente di finzione, intitolato “Utopia”Ian (Dan Byrd), Becky (Ashleigh LaThrop), Samantha (Jessica Rothe), Wilson Wilson (Desmin Borges) e Grant (Javon “Wanna” Walton) saranno capaci di portare alla luce messaggi nascosti nelle pagine di “Utopia” che predicono una minaccia per l’umanità. Si renderanno presto conto che non si tratta solo di un complotto, ma di pericoli reali nel loro mondo. Il gruppo si imbarcherà in un’avventura che li porterà a ritrovarsi faccia a faccia con la protagonista del fumetto, Jessica Hyde (Sasha Lane), che si unirà alla loro missione per salvare il mondo mentre cela lei stessa dei segreti. 
 

Utopia: il cast

Nel cast della serie troviamo anche John Cusack nel ruolo di Dr. Kevin Christie, Rainn Wilson nei panni di Dr. Michael Stearns, Farrah Mackenzie nel ruolo di Alice, Christopher Denham nei panni di Arby, e Cory Michael Smith nel ruolo di Thomas Christie.
 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it