Abbiamo usato il preservativo ma non vi è stata la rottura dell'imene.

Abbiamo usato il preservativo ma non vi è stata la rottura dell’imene…

Salve , io e la mia ragazza abbiamo avuto un rapporto con il preservativo.
Io non ho notato se fosse bucato, ma non penso essendo appena comprato è aperto , abbiamo avuto un rapporto solo che là penetrazione non è stata completata nonché non c’è stata traccia di sangue per la rottura dell’imene .
Non ho neanche eiaculato , secondo voi ci potrebbe essere una gravidanza?
 
 
Anonimo

Caro Anonimo,
è naturale, quando si sta sperimentando la sessualità, avere dei dubbi e non essere sicuri di tutto, ti forniamo delle informazioni in modo da rassicurarti.
Affinché avvenga un concepimento deve esserci un rapporto non protetto con penetrazione ed eiaculazione all’interno dei genitali femminili, durante i giorni fertili della donna, che in un ciclo regolare di 28 giorni cadono all’incirca tra l’11°ed  il 18° giorno di ciclo. 
Da ciò che ci scrivi il vostro rapporto è stato protetto dal preservativo, e non vi è stata eiaculazione interna quindi non dovrebbero esserci rischi.
Riguardo alla rottura dell’imene devi sapere che questa membrana, che ricopre l’esterno dell’apertura del canale vaginale, varia da donna a donna. In concomitanza della rottura della membrana con la penetrazione può capitare di avere delle piccole perdite ma non sempre accade. In alcune donne è talmente sottile che potrebbe rompersi senza dolore né perdite ematiche, per altre invece è più spessa e quindi è possibile che si laceri gradualmente con i rapporti sessuali. A volte può capitare che non si rompa del tutto con il primo rapporto e che ciò avvenga successivamente, attraverso diversi episodi. 
Detto ciò per i rapporti futuri è importante utilizzare il preservativo sin dall’inizio del rapporto per evitare rischi e vivere serenamente la sessualità. 
Puoi leggere questo articolo della nostra rubrica Se so è meglio, per avere dei consigli sull’uso del preservativo
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it