Cosa chiedono i ragazzi sul web

Cosa chiedono i ragazzi sul web

Nel 2006, all’interno del portale diregiovani, viene creato uno spazio rivolto ai ragazzi per rispondere a dubbi, domande e perplessità relative al loro percorso di crescita, caratterizzato da tanti cambiamenti, trasformazioni e sfide.

La rubrica “Chiedilo agli esperti”, quindi, nasce per contattare i ragazzi non solo nella dimensione reale, insostituibile, ma anche in quella virtuale. Per creare un ponte con le nuove generazioni è stato necessario spostarsi dalla propria area di comfort e andare nei luoghi abitati dai nativi digitali, conoscere il loro linguaggio e seguire i loro interessi.

Per realizzare questo tipo di servizio l’équipe degli esperti è stata formata unendo figure con diverse competenze professionali: psicoterapeuti, i medici della SIP (società italiana di pediatria), ginecologi, etc… In questa ottica si delinea un approccio integrato, non limitandosi a mettere insieme competenze diverse frammentando i vari aspetti, ma cercando di favorire l’incontro e il coordinamento di operatori di diversa specializzazione per guardare alla crescita come il risultato di un’interazione dinamica tra mente, corpo, vissuti individuali e cultura.
In questo spazio, protetto dall’anonimato delle richieste e facilitato dall’immediatezza della comunicazione, è emerso in modo esplicito, forte e inequivocabile la richiesta dei ragazzi di informarsi, esprimersi, esplorare e comunicare.

Gli argomenti maggiormente affrontati dagli utenti riguardano argomenti che possiamo accorpare in categorie quali: corpo e salute, relazione di coppia, disagio emotivo e psicologico, sogni e mondo interiore, info varie ed eventuali, relazioni familiari, ansie, sogni e paure, uso di sostanze, difficoltà a scuola, etc… ma il tema principe su cui i ragazzi s’interrogano è la sessualità in tutte le sue forme, questo a conferma che c’è ancora una inadeguata informazione riguardo questa tematica.

In particolare, circa il 30% delle domande che arrivano sulla sessualità riguardano perplessità in merito ai metodi contraccettivi. A seguire i ragazzi chiedono delucidazioni sul ciclo mestruale, sul petting, sulla contraccezione di emergenza, sul concepimento, sul liquido pre-seminale, sullo spotting, sul coito interrotto, prime esperienze, test di gravidanza, gravidanza, malattie sessualmente trasmissibili, etc….

Appurata l’esigenza dei ragazzi di avere delle risposte su quest’area, si è deciso di far uscire a cadenza settimanale degli approfondimenti sul tema della sessualità, così nasce la rubrica “ Se so è meglio”, dove scrivono principalmente ragazze.
Anche la tipologia della domanda cambia, i ragazzi sono più diretti e cercano l’informazione, le ragazze sono molto ansiose, compulsive e non riescono a tranquillizzarsi facilmente.

Alla luce di questi dati, nonostante gli adolescenti sembrino a volte sfuggenti, sembra cerchino l’ascolto e un contenimento, quindi è importante fornirgli il più possibile uno spazio dove poter riporre i tanti aspetti che caratterizzano la loro complessità, il risultato, oltre ad un elevato ritorno di gratitudine, è quello di renderli più adeguati, sicuri e responsabili.

Lo sapevi che…

Nel 2011 abbiamo l’ IdO ha chiesto a quasi 1000 giovani delle scuole medie e superiori a chi si rivolgerebbero per avere informazioni o approfondimenti su tematiche come la sessualità, il corpo che cresce e cambia, le relazioni interpersonali. Al primo posto tra gli interlocutori a cui fare riferimento ci sono gli amici, che sono i referenti principali per più del 60% dei ragazzi, al secondo posto c’è internet, seguono i genitori e il personale medico specializzato.

La rubrica online è attiva da quasi 15 anni, ha già soddisfatto migliaia di richieste e numerosi ragazzi sono tornati a scrivere più volte. Arrivano circa 5000 domande all’anno e possiamo contare circa 60.000 visualizzazioni sul portale.

Dubbi e domande….

One Direction,
Vorremmo trovare validi contraccettivi alternativi…
Anonimo, 16 anni
Facendo i preliminari dentro la vasca da bagno piena d’acqua rischio?….
Katia, 14 anni
Da tempo ho notato di avere una grande difficoltà a fidarmi delle persone…


Valentina Bianchi Psicoterapeuta IdO – Affettività e sessualità ai tempi del Coronavirus….

Valentina Bianchi Psicoterapeuta IdO - Affettività e sessualità ai tempi del Coronavirus

 

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it