Fiorello sostiene Amadeus: "Sanremo senza pubblico non ha senso"

Fiorello sostiene Amadeus: “Sanremo senza pubblico non ha senso”

Lo showman ha le idee chiare: "Il festival è assembramento"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Continua a essere dibattuto il tema Sanremo 2021. Dopo il botta e risposta tra Amadeus e il direttore di Rai 1 Stefano Coletta, è Fiorello a dire la sua dal Festival della Comunicazione di Camogli dove ha ricevuto il premio Comunicazione. Lo showman non ha dubbi su come dovrà essere la kermesse:

Fare Sanremo senza pubblico non avrebbe senso. Il format Sanremo è assembramento, è 1500 giornalisti in sala stampa, il format Sanremo è 1000 persone davanti all’Ariston, è avere la gente che aspetta i cantanti sotto gli hotel per poterli toccare e abbracciare. Se levi tutto questo hai levato l’80% di Sanremo”.

Fiorello sostiene, quindi, Amadeus, che qualche settimana fa aveva sottolineato l’importanza di avere una kermesse simbolo di normalità. “Non esistono piani B, piuttosto non lo facciamo”, aveva detto.

Una dichiarazione smentita presto da Coletta: “Non c’è stagione di Rai 1 senza Sanremo. È chiaro che ci adatteremo alle condizioni e agli accadimenti di quel momento ma Sanremo ci sarà”.

Non è dello stesso parere, però, Fiorello, che aggiunge:

“Qualcuno ha detto di non pensare alle persone in sala ma ai milioni di spettatori a casa, ma è difficile cantare e fare comicità davanti a una platea semi vuota“.

Al momento, il festival rimane confermato. Si terrà nella settimana dal 2 al 6 settembre. Fiorello tornerà al fianco di Amadeus.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it