Palermo, banchi arrivati all'istituto Falcone dello Zen 2

Palermo, banchi arrivati all’istituto Falcone dello Zen 2

La dirigente Lo Verde: "Senza ministero non avremmo riaperto"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Sono arrivati stamattina all’istituto comprensivo ‘Falcone’ dello Zen 2 i primi 100 banchi provenienti dalla fornitura del comitato tecnico di Arcuri.

“Intanto gia’ due classi le abbiamo sistemate, le altre lo faremo lunedi’ perche’ un plesso e’ chiuso per seggio elettorale e i bambini non ci sono- racconta alla Dire la dirigente scolastica Daniela Lo Verde- Siamo molto contenti, finalmente si comincia l’anno scolastico con nuove energie anche se con qualche cautela in piu’. Lunedi’ abbiamo iniziato, io ho incontrato singolarmente tutti i gruppi di genitori per spiegare le modalita’ organizzative e tranquillizzarli perche’ l’ansia era notevole. Pero’ tutto sta procedendo bene. Che gioia vedere a scuola i bambini, confesso di non essere riuscita a trattenere le lacrime. Noi senza l’aiuto del ministero non avremmo potuto riaprire- prosegue la preside di questa scuola piu’ volte vandalizzata, come ricorda lei stessa- fosse solo per i motori dell’acqua che ci hanno rubato questa estate. Solo il ministero ci ha aiutato, l’ente locale come al solito e’ completamente assente, abbiamo infiltrazioni e altri problemi di manutenzione ordinaria e l’ente locale non esiste- ribadisce Lo Verde che aggiunge poi di avere predisposto un nuovo sistema di videosorveglianza e grate per potenziare l’impianto di sicurezza- Ci dobbiamo arrangiare coi fondi della scuola, altrimento gli unici a supportarci sono il ministero e l’ufficio scolastico regionale, con il dottor Suraniti che ci e’ sempre molto vicino”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it