Accademia di VideoMaking, al via la seconda edizione

Accademia di VideoMaking, al via la seconda edizione

Inaugurata alla Cineteca di Bologna con regista Giorgio Diritti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Il regista Giorgio Diritti è stato l’ospite d’eccezione durante l’incontro d’inaugurazione della seconda edizione dell’Accademia di VideoMaking alla Cineteca di Bologna che si è tenuta venerdì scorso. Condotta da Simone Fratini, media educator, la conversazione con il regista ha scandagliato molti aspetti pratici del suo lavoro: che cosa fa nel concreto, come e perché prende certe decisioni e come si relaziona con tutti i professionisti attorno, partendo da attori anche molto famosi fino ad arrivare agli artigiani e tecnici senza i quali la pellicola non potrebbe esistere.

Accademia di VideoMaking è un progetto dedicato alla scuola, che intende spingere docenti e giovani a entrare nel linguaggio e nel mondo della produzione del cinema. Gabriele Laffranchi ne ha messo in luce i vari passaggi, scanditi da quattro fasi principali. Una prima fase di formazione iniziale, che si struttura in due lezioni introduttive con due professionisti del settore: la prima sul tema della regia con Giorgio Diritti e quella sulla sceneggiatura con Valia Santella.

Le due lezioni rimarranno fruibili online per gli iscritti, seguiranno sei ore di formazione sulle fasi della produzione con Simone Fratini della Cineteca di Bologna. Verrà poi lanciato un concorso nazionale di cortometraggi al quale parteciperanno le ragazze e ragazzi, i protagonisti come singoli o come gruppi con un video della durata massima di 6 minuti. Tema di quest’anno sarà ‘Virtuale è reale’. In vista della preparazione del concorso ci saranno dei workshop nei quali i giovani saranno seguiti personalmente dai tutor della Fondazione Cineteca.

I vincitori del concorso avranno in premio un laboratorio di regia in residenza a Bologna e realizzeranno in modo professionale il loro corto insieme al regista Adriano Sforzi e allo staff della scuola d’Arte Cinematografica di Ferrara.

Fanno parte del progetto il liceo ‘Malpighi’ di Bologna, l’associazione ApiS-Amore per il Sapere e Parole O_Stili che promuovono il progetto, finanziato dal bando ‘Cinema per la scuola’ del ministero dell’Istruzione e del ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. Collaborano inoltre con AVM la fondazione Cineteca di Bologna, il concorso nazionale di filosofia per scuole superiori Romanae Disputationes e la Scuola d’Arte Cinematografica Florestano Vancini.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it