"Amore, morte e rock'n'roll": in un libro le ultime ore di 50 rock star

“Amore, morte e rock’n’roll”: in un libro le ultime ore di 50 rock star

Eventi drammatici, imprevedibili e coincidenze incredibili. Ezio Guaitamacchi dedica un'opera agli ultimi istanti di vita di alcune icone del rock
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Da Leonard Cohen a XXX Tentacion, da Kurt Cobain a Lou Reed: la morte di alcune icone del rock è ormai leggenda. Così il giornalista musicale e scrittore Ezio Guaitamacchi raccoglie in un libro gli ultimi istanti di vita di 50 celebrità. L’opera, intitolata “Amore, morte e rock’n’roll” – le ultime ore di 50 rock star: retroscena e misteri, si rivolge ad un’ampia fetta di pubblico, dal cultore del genere al curioso, dal lettore di gialli al rockettaro incallito, riuscendo a soddisfare anche i più esigenti.

Guaitamacchi indaga le storie di quelle rockstar le cui morti, causate da eventi drammatici, coincidenze incredibili o circostanze imprevedibili, sono rimaste circondate da un alone di mistero che ha dato vita a mille speculazioni. Illustrato da Francesco Barcella, il libro raggruppa per tipologia di “crimine” gli ultimi momenti di diverse leggende della musica, corredando ogni storia con immagini d’archivio, box di approfondimento, citazioni e canzoni che fanno da “colonne sonore” ai racconti. Arricchiscono il volume le prefazioni di Enrico Ruggeri e di Pamela Des Barres (una delle groupie più iconiche negli anni Sessanta e Settanta). Scritto in modo originale e appassionato, documentato con puntualità e rigore giornalistici, “Amore, morte e rock’n’roll” presenta retroscena, curiosità, aneddoti e tesi alternative, con una speciale attenzione al rapporto a volte inscindibile fra le infauste fini delle rockstar e i loro amori, analogamente alla tradizione anglo-americana delle “murder ballad”.
Fuori per Hoepli dal 6 novembre, il libro è già disponibile in pre-order.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it